pr-logo

Scendono le tutele in Inghilterra

di

9 Ottobre 2015   |   Opinioni

Scendono le tutele in Inghilterra

Strana mossa quella del fondo di tutela inglese (Financial Services Compensation Scheme – FSCS): a partire dal prossimo gennaio 2016 il capitale coperto dalla garanzia statale scenderà dalle attuali 85mila a 75mila sterline.
La notizia è tutt’altro che secondaria, anche perché tra gli istituti coinvolti c’è anche Barclays che opera su vasta scala nel nostro paese, ma applica le tutele inglesi e non quelle italiane, alle attività finanziarie che si possono intrattenere con l’istituto. Qui infatti una guida redatta proprio dall’istituto sui meccanismi alla base degli interventi del FSCS, […]

Investire online con la zecca inglese

di

24 Luglio 2015   |   Metalli preziosi

Investire online con la zecca inglese

Abbiamo spesso fornito idee su come diversificare i propri risparmi, contenendo al massimo i costi e privilegiando, nei limiti del possibile, la sicurezza. E ci siamo già occupati della possibilità di acquistare direttamente oro fisico o aprire un conto basato sull’oro, tanto in Italia che all’estero, ma mai direttamente dalle zecche estere.
I primi esempi che mi vengono in mente sono i pionieristici articoli su  Goldmoney, e i riferimenti al servizio offerto da Bullionvault.
Non vanno poi dimenticate le offerte delle banche italiane come la Banca […]

Investire online in titoli di stato israeliani

di

26 Ottobre 2011   |   Conti di deposito

Investire online in titoli di stato israeliani

Aprire un conto all’estero: Inghilterra

di

14 Marzo 2011   |   Conti Correnti

Aprire un conto all'estero: Inghilterra

Ammetto che era molto tempo che attendevo di pubblicare una recensione sull’apertura a distanza di un conto in Inghilterra, ma dobbiamo ringraziare un nostro lettore che ci ha riportato la sua esperienza diretta. Grazie a Kadath Dragon.
Aprire un conto in UK è relativamente semplice per un non residente se ha la fortuna di studiare o lavorare sul posto. Diverso è il caso di un’apertura a distanza.
Essendo amanti del Regno Unito (ci andiamo mediamente 4 o 5 volte all’anno) e con la prospettiva tra qualche anno di acquistarci un piccolo appartamento, […]