pr-logo

Belgio, cala il sipario su Fortuneo Bank

di

22 aprile 2017

Belgio, cala il sipario su Fortuneo Bank

E’ durata solo otto anni l’esperienza di Fortuneo in Belgio, il cui conto era accendibile online anche dai non residenti in Belgio (io ne sono stato uno dei primi clienti). Fortuneo è una banca online francese, controllata dal Crédit Mutuel  Arkéa, che nel 2009, nell’ambito del progetto di espansione in Belgio, aveva acquisito la filiale belga della Cortal Consors, ridenominandola poi Fortuneo Bank.
L’investimento in Belgio non era stato dei più azzeccati – stretta dalla concorrenza di Keytrade Bank e Binck Bank, che dominano il mercato belga delle banche […]

IWBank, il lungo addio

di

21 marzo 2017

IWBank, il lungo addio

Tralascio i problemi legati al passaggio da IW Bank a IW Bank Private Investment, dato che nel mio caso sono stati minori e non impattanti. Successivamente al passaggio ho anche incontrato il mio promotore personale e (nonostante non avessi alcun bisogno né di consigli né di effettuare operazioni con il supporto di un incaricato) ho mentalmente lodato l’iniziativa, volta sì a penetrare commercialmente il territorio, ma anche a offrire supporto senza aprire vere filiali.
Due anni fa, in occasione delle vacanze, ho pagato un intero soggiorno con l’allora carta di credito […]

Investire online in titoli di stato israeliani

di

26 ottobre 2011

Investire online in titoli di stato israeliani

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 19 marzo 2017

Quando si parla di investimenti da parte di piccoli risparmiatori una delle prime cose che vengono in mente è senza alcun dubbio l’acquisto di titoli di Stato. Si tratta infatti del classico “bene rifugio” considerato (non si sa se a torto o a ragione) solido e sicuro (vedi anche questo articolo).

E’ quindi con estremo piacere che segnalo un altro Stato che permette di comprare i propri titoli di Stato (quasi) direttamente e senza costi di intermediazione: lo Stato di Israele.

..:: Articolo Premium ::..
Acquista i diritti di visione via Paypal e riceverai regolare fattura via e-mail.

paypal
Conto corrente di base.. di nuovo? 

Conto corrente di base.. di nuovo? 

19 marzo 2017

È da molto che sono costretto per impegni di lavoro a poter solo leggere diverse notizie senza riuscire a dire la mia, ma a proposito del conto di base vorrei puntualizzare due cose.
Se ne parla perché qualche giorno fa un decreto del Consiglio dei ministri ha recepito la direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo, ma il conto di base (attualmente chiamato conto di pagamento) formalmente esiste già dal 2011, nonostante neanche noi ne abbiamo mai parlato.
E (vengo al secondo punto) non lo abbiamo fatto perché spacciare per conto di base, […]

Carta ricaricabile Trenitalia, limiti di ricarica

Carta ricaricabile Trenitalia, limiti di ricarica

23 febbraio 2017

E’ con un pizzico di amarezza che devo integrare la mia recensione della Cartafreccia Ricaricabile di Trenitalia per comunicare che mi sono visto costretto a chiederne la revoca con restituzione del saldo residuo.
Il motivo? Presto detto: la ricarica (e la spesa) massima per la carta in questione è di 2500 euro annui.
 
Questo è quanto mi scriveva, a conferma, il servizio clienti di Cartasì:
 
Gentile Cliente,
…….
La somma massima delle ricariche che potrà effettuare sarà di 2.500€, calcolata dal giorno in cui viene fatta la prima operazione di spesa: se nel corso […]

Francia: tassi vicini allo zero, si salva solo il Livret A

Francia: tassi vicini allo zero, si salva solo il Livret A

6 febbraio 2017

Nell’ambito della recente revisione semestrale (che avviene ogni anno il 1° febbraio e il  1° agosto) il governo francese ha mantenuto invariato allo 0,75% il rendimento del livret A. Tale tasso viene mantenuto invariato dal 1° agosto 2015 (nonostante già allora ci fossero le condizioni per un suo abbassamento) grazie all’impegno del governo di non applicare momentaneamente i metodi di calcolo legati all’inflazione  perché avrebbero portato al quasi azzeramento del tasso, cosa che il governo si sforza di evitare per scongiurare una fuga di massa da questo strumento di risparmio […]

Banca Popolare di Bari: il conto online più caro d’Italia

Banca Popolare di Bari: il conto online più caro d’Italia

22 gennaio 2017

Si chiama Zero24 Web, ma a costo zero c’è solo il primo anno. Poi ben 3 euro al mese, azzerabili o riducibili solo dietro ricatto: 1 euro di riduzione se accrediti lo stipendio, 1 euro se domicili le utenze, 1 euro se acquisti la carta di credito (gratuita solo il primo anno, poi 30 euro azzerabili solo se fai acquisti oltre 3000 euro annui).
E’ il conto online della Banca Popolare di Bari, accendibile a distanza – con firma digitale – attraverso il loro sito. Nella mia ultradecennale esperienza […]

Conto di deposito in sterline al 3,25%