pr-logo

Aprire un conto all'estero: Francia (2)

Scritto da

13 Gennaio 2010   |   Conti Correnti

Aprire un conto all'estero: Francia (2)

Oggi vi presentiamo il conto di deposito della Banque Robeco, accendibile a distanza anche ai non residenti francesi: un grande prodotto da una grande banca.

La Robeco è una banca d’investimento internazionale specializzata nelle gestioni patrimoniali, presente in Francia dal 1988, dal 2002 è interamente controllata dal colosso bancario olandese Rabobank.

Tra i prodotti di investimento che offre online al pubblico, dal suo sito in lingua francese, quello di nostro interesse è il conto di deposito, che in Francia viene comunemente denominato compte sur livret.

Pur essendo stato abbassato dal 1° gennaio scorso al 2% (contro il 2,30% precedente), il rendimento proposto rimane comunque ottimo  in rapporto alla solidità dell’istituto bancario.

Essendo una banca per target di investitori di livello elevato, il suo conto di deposito prevede un versamento minimo iniziale di ben 15k euro, livello tra i più alti in assoluto ma comunque non proibitivo per noi piccoli risparmiatori, e non è consentito coi prelevamenti scendere mai sotto tale livello. In pratica deve persistere sempre sul conto una giacenza minima di 15k euro.

Non è previsto alcun costo di apertura, gestione e chiusura. Un ulteriore aspetto positivo di questo conto di deposito è che la sua accensione non è condizionata dalla contestuale apertura di un conto corrente ordinario, con conseguente semplificazione e azzeramento di qualsiasi costo.

Per la sua accensione bisogna compilare il form demande d’information, nel quale andrà specificato in lingua francese che si è cittadini italiani e si è interessati ad aprire il compte sur livret. Dopo alcuni giorni si riceverà un email con allegato il modulo di domanda (vedi allegato) da compilare manualmente e rispedire assieme alla documentazione burocratica richiesta:

  • fotocopia di carta d’identità
  • codice fiscale
  • assegno bancario tratto dal proprio c/c italiano per l’importo minimo di 15k euro

E su quest’ultimo punto occorre soffermarsi per una seria riflessione. Era già risaputo che in Francia per aprire un conto a distanza viene di norma richiesto il riconoscimento attraverso un assegno tratto da un c/c a se intestati, che, se per importi simbolici di poche decine di euro non presenta problemi, in questo caso invece l’invio per posta di un assegno di ben 15k euro ci espone ad un reale doppio rischio:

1) il rischio viaggio: anche spedendolo in busta raccomandata credo che nessun italiano dormirebbe sonni tranquilli nel sapere in viaggio all’estero un assegno di simile importo,

2) le commissioni bancarie: la maggior parte delle banche italiane applica commissioni mediamente del 2% sugli assegni eventualmente negoziati all’estero: ciò significa che nel nostro caso ci si espone al rischio di vedersi addebitare una commissione di circa 300 euro!

Per cui ritengo che prima di aprire questo conto con simile formalità sarebbe necessario, telefonicamente o via email, fare presente tali rischi alla Banque Robeco, e concordare eventualmente l’invio di un assegno di importo simbolico di poche decine di euro seguito poi da bonifico per l’importo rilevante.

A parte comunque la necessità di sviscerare questo importante aspetto procedurale, ritengo che il compte sur livret della Banque Robeco sia una delle migliori offerte per noi disponibili sul mercato bancario estero, da non trascurare assolutamente.

Scritto da Mauro Corradi

13 Gennaio 2010   |   Conti Correnti

Tags: , , ,