pr-logo

Prepagata CartaFRECCIA

Scritto da

19 Ottobre 2015   |   Moneta virtuale

Prepagata CartaFRECCIA

Utilizzo piuttosto spesso il treno, per lavoro o svago, e quindi era naturale che mi dotassi della carta fedeltà Cartafreccia di Trenitalia, che permette di accumulare punti con cui avere (raggiunto un certo numero di punti) biglietti gratis.

Da un po’ di tempo la “Cartafreccia” ha cambiato veste e si è trasformata, per chi lo desidera, in una carta ricaricabile Cartasì agganciata al circuito Mastercard.

Il vantaggio dell’avere la nuova “Cartafreccia” consiste principalmente nel fatto di avere punti accreditati non solo se si comprano ed utilizzano biglietti del treno, ma anche se si fanno spese di qualsiasi altro tipo.

Per ogni euro infatti speso con la carta in questione viene accreditato un “punto fedeltà” e, raggiunta la soglia di 200 euro spesi, si riceve un buono di dieci euro per comprare un biglietto Trenitalia (questa specifica promozione è però valida fino al 31.12.2015).

Uno dei problemi della carta in questione è che, pur essendo gratuita come rilascio, ha costi non trascurabili di ricarica, che vanno dai 2 euro del bonifico e dell’utilizzo di un’altra carta Cartasì, ai 2,5 euro di altre forme di pagamento (contanti e bancomat).

Come però ben sanno i lettori di PiccoloRisparmio, c’è un modo molto semplice di aggirare questi costi: collegare la carta in questione ad un conto PayPal e ricaricare la carta da Paypal di almeno 100 euro.

In tal modo la carta rimane assolutamente gratuita tanto nelle ricariche che nell’utilizzo (visto che non ha commissioni carburante né POS).

L’unico costo resta quello della ricarica iniziale. Come infatti scritto sul sito dedicato la prima ricarica dovrà necessariamente essere effettuata con bonifico bancario, oppure in contanti presso una ricevitoria SisalPay.

Per tutte le altre condizioni (commissione ritiro contanti al bancomat, ricarica massima etc.) invito a dare un’occhiata al foglio informativo.

Verrebbe a questo punto da chiedersi perché dotarsi di un’ulteriore carta ricaricabile, quando magari si hanno già altre ricaricabili o carte di credito “classiche” a disposizione.

Be’… Oltre al già citato vantaggio di avere la possibilità di accumulare punti (e quindi avere biglietti del treno gratis) c’è un vantaggio da non sottovalutare collegato alla carta in questione: quello di poter spedire bagagli e pacchi.

Grazie infatti ad una convenzione con il corriere TNT si possono spedire bagagli fino a 25 kg di peso e consegna entro un giorno, a tariffe super agevolate.

Le dimensioni accettate sono “generose”: La loro somma non deve superare i 250 cm.

Fare la stessa cosa con un altro corriere o con il servizio postale costerebbe senza alcun dubbio molto di più (attorno ai 70 euro) o sarebbe addirittura impossibile ( le Poste Italiane per il Paccocelere1, che ha tempi uguali di consegna, accettano solo pacchi con dimensioni massime totali di 150 cm ).

Personalmente ho già richiesto ed attivato la carta in questione che non mi ha dato sinora alcun problema nell’utilizzo (sia online che “fisicamente”).

Ho contattato il servizio clienti via mail e non è stato il massimo della velocità e della precisione, ma ritengo sia un dettaglio trascurabile se si considerano i vantaggi della carta in questione.

Raccomando solo di fare attenzione a NON chiamare il servizio clienti al telefono.

E’ infatti un numero a tariffazione specifica 892, quindi piuttosto caro.

Per il resto, è una carta che mi sento decisamente di consigliare.

Scritto da Michelangelo

19 Ottobre 2015   |   Moneta virtuale

Tags: , , , , , , , ,