pr-logo

Aprire un conto all'estero: Lussemburgo (2)

Scritto da

28 dicembre 2009   |   Conti Correnti

Aprire un conto all'estero: Lussemburgo (2)

Dopo la Dexia-Bil siamo a presentarvi un’altra banca lussemburghese che consente l’apertura a distanza di conti ai non residenti: la BCEE- Banque et Caisse d’Epargne de l’Etat.

Fondata nel 1856 è una delle banche più storiche del granducato e, da quanto riportato sul loro sito web, sembrerebbe esserne la più prestigiosa in termini di solidità ed affidabilità.

Il loro sito è molto esaustivo e viene offerto in versione tri-lingue: francese, tedesco e inglese.

Propongono un conto di deposito che attualmente offre un rendimento del 1,1%, superiore (anche se comunque scarso)  a quello della concorrente Dexia-Bil (vedi Fortuneo).

La BCEE offre pure una vasta offerta di conti correnti, ma fortunatamente l’apertura del conto di deposito non è vincolata alla contestuale apertura di un conto corrente.

Tra le caratteristiche principali di tale conto di deposito va evidenziato che:

  • non prevede costi di apertura e gestione
  • l’estratto conto trimestrale è gratuito
  • la commissione di chiusura conto è un risibile € 1,50
  • il conto di deposito è monitorabile e gestibile attraverso il servizio gratuito di home banking denominato S-NET
  • i bonifici SEPA sono gratuiti.

Per aprire questo conto di deposito la procedura è simile a quella della concorrente Dexia-Bil: si deve compilare un form online, dopodichè se tale domanda preliminare telematica viene accettata si riceverà a domicilio la modulistica da ritornare firmata assieme ad una copia della propria carta d’identità.

Al di là del modesto rendimento offerto da questo conto di deposito (comunque superiore al tasso BCE), i motivi che possono indurre un piccolo risparmiatore italiano a diversificare una quota dei propri risparmi in questa banca sono essenzialmente riconducibili alla solidità dello stato lussemburghese (e questa banca sembrerebbe rappresentarne la sua più accreditata cassaforte). Dobbiamo tenere presente che il Lussemburgo è lo stato europeo con il minor debito pubblico (il suo rapporto debito/pil è solo del 14% contro il 45% della Svizzera, il 77% della Germania e della Francia, per non parlare del 115%  dell’Italia!), per cui tutti sappiamo che a maggiore solidità equivale minore rischiosità, quindi minore rendimento.

Scritto da Mauro Corradi

28 dicembre 2009   |   Conti Correnti

Tags: ,

  • davide

    se un apersona versa in contanti max 10000euro deve dichiararli al fisco italiano?
    grazie

  • davide

    se volessi aprire un conto presso bullionvault,,quindi conto in oro,,che non da interessi devo sempre dichiararlo??grazie

  • Mauro Corradi

    ciao Davide, se versi su un conto estero meno di 10K in contanti è evidente che non vuoi dichiararli al fisco italiano, altrimenti li verseresti più comodamente con bonifico bancario. In quest’ultimo caso nella denuncia dei redditi se non il quadro RW (da compilarsi solo nel caso di trasferimenti esteri annui superiori ai 10K) almeno il quadro RM saresti tenuto a compilarlo per pagare l’imposta sugli interessi percepiti. Per quanto riguarda i conti in oro non ho espereinza diretta ma so che bisogna dichiararli ed è anche difficile e penalizzante farlo.

  • davide

    a parte che una persona paga già l imposta sugli interessi percepiti che ammonta al 35%,,,,

  • Mauro Corradi

    Infatti, come ti ho detto in un altro post, io non consiglio mai la Svizzera per la diversificazione dei propri risparmi all’estero, ma piuttosto i paesi dove vige (in default o per opzione) la non applicazione di ritenute alla fonte in luogo dello scambio di informazioni fiscali con lo stato di appartenenza.

  • Mauro Corradi

    Ad integrazione e modifica di quanto riportato nella recensione la BCEE mi ha comunicato che il conto di deposito presenta un costo di € 1,50 non solo alla eventuale estinzione del conto ma pure ad ogni chiusura contabile trimestrale in occasione dell’emissione del’estratto conto. Inoltre per un abbinamento al servizio online S-Net è obbligatario accendere contestualmente il conto corrente standard che costa € 8,00 al trimestre. Per un costo complessivo quindi di circa € 38 annui. Infine, per quanto riguarda i bonifici online in uscita vi è un limite giornaliero e settimanale di € 6.250,00.

  • Mauro Corradi

    Davvero efficiente questa banca pubblica: dopo che la compilazione del form online mi aveva generato un pdf da stampare e rispedire assieme alla documentazione richiesta, in meno di sette giorni dalla spedizione già mi è arrivato il bustone con i moduli da rispedire firmati. Questa è veramente una ‘signora’ banca, non per nulla è controllata al 100% dal granducato. E l’efficienza lussemburghese si vede anche in questo.

  • sergio

    Salve sig. Corradi avrei bisogno di alcuni chiarimenti cortesemente sul pdf della BCEE da rispedire, ovvero cosa si intende precisamente per:

    1.Banking reference from the usual bank of the
    2. proof of origin of funds

    Grazie
    Sergio

  • Mauro Corradi

    Salve Sergio, la sua domanda mi offre l’opportunità di constatare che il form di apertura conto è stato recentemente modificato. Circa il suo quesito le devo premettere che io avevo compilato il form in francese, per cui ho qualche difficoltà a ben interpretare la lingua inglese. Oltretutto la prima domanda proprio non c’era nel form da me compilato: se qualcuno mi fa una traduzione precisa sarò poi in grado di eventualmente consigliarle la risposta più adeguata. Nella seconda domanda invece le chiedono l’origine dei fondi che lei andrà a depositare alla BCEE. Io avevo risposto che erano miei “risparmi accumulati in decenni di lavoro”. A me avevano poi chiesto le ragioni per cui chiedevo l’apertura di questo conto: avevo risposto “per diversificare i miei risparmi in differenti banche e stati europei”.Infine mi chiedevano di specificare il tipo di movimentazione che avrei effettuato, io ho risposto “nessuna movimentazione particolare ma solo deposito di miei risparmi”. Spero di esserle stato sufficientemente d’aiuto.

  • sergio

    Grazie Sig. Corradi, molto gentile.
    La traduzione dall’inglese per il punto 1 sarebbe:
    Referenza bancaria in italia. Non capisco se vogliano un documento che attesti un rapporto abituale con una banca italiana dove sono correntista o altro (tipo estratto conto). Diciamo che è questo il punto che mi imballa un pò, perchè non essendo sicuro sul tipo di documento non vorrei che respingessero poi la mia richiesta di apertura.

    Per quanto riguarda il punto 2 mi limiterò come ha fatto lei a rimanere sul generico.

    Postfinance: ho provato a inviare la documentazione richiesta con una mia fotocopia autenticata e mi hanno risposto che la procedura non lo prevederebbe x i non residenti, ma che comunque prenderanno in esame la richiesta.

    Credit agricole provence Cote azur: è possibile aprire un conto in francia anche a questa banca comodamente online. A scelta un consulenta la richiama immediatamente. Sa qualcosa di questa opportunità?
    http://www.ca-pca.fr/Vitrine/ObjCommun/Fic/PCA/Italien/conti_correnti/conti_correnti.html

    Grazie
    Sergio

  • Mauro Corradi

    Sergio mi consenta di dire che la cosa più interessante è la risposta che le ha dato Postfinance: se veramente si riservano di darle risposta potrebbe significare che non è drasticamente tassativo andare in loco a farsi identificare! Ci tenga informati sull’esito di questa sua importante iniziativa. Per quanto concerne la BCEE non ho purtroppo esperienza diretta su questo loro nuovo formulario online, darei per scontato comunque che trattasi di richiesta di un semplice estratto conto. Tenga presente, perché non l’ho ben specificato, che tale banca richiede l’autenticazione della firma, ed è possibile farla solo da un notaio (a pagamento) o all’ambasciata di Lussemburgo (gratuitamente) perché in Comune non gliela fanno essendo un documento non in lingua italiana.
    Infine la ringrazio per la segnalazione del Credit Agricol della Costa Azzurra, anche se non pare offrire conti di deposito ed è specificato che l’accensione è riservata agli stranieri (facoltosi) che possiedono una casa in costa Azzurra, trattasi di un’interessante offerta comunque da approfondire.

  • sergio

    La ringrazio. La terrò comunque informata su PF anche se credo sia una risposta standard a chi come me ha fatto richiesta di aprire un Set Giovane.
    Su Ubs se può interessarla, ho chiamato la sede di Roma di Via Lombardia x capire se era possibile apreire c/c svizzero appoggiandomi da loro e la risposta è stata sulla falsariga di PF ovvero “è da valutare caso per caso e comunque di persona”. Credo che si stia muovendo qualcosa nella direzione di essere un pò piu elastici con gli italiani, un pò come è avvenuto con i greci ai quali è stato tolto “l’embargo” restrittivo che non permetteva di aprire conti in svizzera e in altre località molto prima del default.
    Per il Credit agricol mi hanno richiamato per chiarimenti e non mi è sembrato facessero riferimento al mio patrimonio per aprire un conto da loro,almeno per ora. Mi hanno detto invece che il conto non è fruttifero ma può essere sfruttato come appoggio x investimenti (a me interessa solo avere un conto attivo al di fuori dei nostri confini con operatività imemdiata).
    La cosa interessante è che mi hanno invitato ad andare in cariparma con documento autenticato al comune x aprire il conto.

    Ha approfondito il conto keytrade Svizzero?
    E’ fisicamente aperto in svizzera con le tutele elvetiche quindi?

    Saluti
    Sergio

  • Mauro Corradi

    Estremamente interessante la possibilità di accensione del conto Credit Agricol in Costa Azzurra attraverso le filiali della controllata italiana Cariparma. Ringrazio Sergio per la dinamica scoperta. Per quanto concerne Keytrade io ho aperto il conto belga in quanto maggiormente renumerato, quello svizzero al cospetto non è in alcun modo competitivo, comunque se ne sei interessato gode a tutti gli effetti della tutela elvetica. Ma per restare in Svizzera ti raccomando di tenerci informati circa gli sviluppi della tua domanda a distanza a PostFinance, se approvata con quelle modalità sarebbe una novità interessantissima per tutta la community di PiccoloRisparmio.

  • sergio

    Grazie mille. Penso che nel breve opterò per aprire Keytrade belgio, fermo restando che attendo una risposta definitiva in merito a PostFinance.
    Grazie ancora
    Sergio

  • sergio

    Salve Sig. Corradi, solo x aggiornarvi su PF.
    Mi hanno scritto che non hanno accettato la mia richiesta di apertura per corrispondenza ma che posso recarmi in Postfinance e bla bla bla..
    Saluti
    Sergio

  • Mauro Corradi

    Grazie Sergio, per un attimo avevamo sperato che Postfinance derogasse l’obbligo di andare a farsi identificare sul posto, invece questa risposta ci riporta al punto di partenza. Ti ringrazio comunque del tentativo e delle preziose informazioni che ci hai passato.

  • Sergio

    Si figuri.
    Ho anche avuto risposta da ING Australia, un uccellino mi aveva detto (a dicembre) che si poteva aprire un conto x non residenti.
    Ecco la risposta di ieri della ing australia:

    Due to recent changes in our Terms and Conditions we are no longer able to accept applications for new accounts from Non Residents. To be eligible to open a new account you must be an Australian Citizen or an Australian Resident for taxation purposes.

    Sergio

    PS
    ha un email privata sig. Corradi?

  • Mauro Corradi

    Davvero interesante il fatto che in precedenza ci sia stato un periodo in cui la Ing australiana apriva conti ai non residenti. Ora non più. Un caso analogo alla Fortuneo Belgium. Purtroppo non ci resta che ripiegare solo in quella sola mezza dozzina di banche estere già collaudate. La mia email privata è [email protected]

  • GIANNI

    scusate, sono interessate ad aprire un conto in quest abanca del LUX, ma mi hanno detto che NON si puo’ trasferire una somma superiore a 25 mila euro? e’ la solita fandonia?
    Sto parlando ovviamente di soldi “puliti”
    Grazie

  • Mauro Corradi

    La cifra cui fai riferimento è relativa all’importo massimo mensile per i bonifici online in uscita. Per quelli in entrata non ci sono limiti. Il limite dei 25k in uscita mensile è motivato da ragioni di sicurezza. Non escludo, ma per certezza bisogna interpellare la banca, che dietro richiesta scritta tale limite possa essere alzato o derogato interamente.

  • Marco

    Il conto deposito di BCEE si chiama ‘Term Deposit Account’?
    Per ricapitolare, una volta compilato il form, stampo i moduli e li devo firmare autenticandoli presso l’ambasciata lussemburghese, giusto? Poi li rispedisco.

    Anche per Advanzia vanno autenticate le firme presso l’ambasciata?

  • Mauro Corradi

    No, i moduli da rispedire firmati con autentica all’ambasciata saranno quelli che ti spediranno dalla BCEE dopo la ricezione della tua domanda, non quello iniziale in pdf che ti ha generato il form online. Ricordati di allegare loro anche una comunicazione scritta in cui li informi che vuoi optare per lo scambio di informazioni fiscali, altrimenti ti applicano in default l’euroritenuta del 20% sugli interessi.
    Con Advanzia la procedura è molto più semplice, tutto viene svolto per via telematica e non sono necessarie firme.

  • Marco

    Il conto deposito di BCEE si chiama ‘Term Deposit Account’?

  • Marco

    Il conto deposito di BCEE si chiama ‘Term Deposit Account’?

    Se volessi aprire un conto corrente + conto deposito, quale devo scegliere?

    Scusate se faccio un pò troppe domande, ma prima di aprirlo voglio togliermi gli ultimi dubbi.

  • Mauro Corradi

    no, si chiama ‘savings accounts’ nella versione inglese, e ‘compte d’epargne’ in quella francese. Quando ti risponderanno ti diranno che tale conto di deposito è indispensabile abbinarlo ad un conto corrente, e te lo abbineranno automaticamente ad un conto base che, come indicato nel sito, costa qualche decina di euro l’anno. Per cui ti apriranno due conti: il conto di deposito (che costa 1,5 euro al trimestre) e il conto corrente (che costa circa 8 euro al trimestre).

  • GIANNI

    ciao, e grazie in anticipo per la disponibilita’.
    esiste un modo lecito per portare i soldi in questa banca senza denunciare il deposito nel modello unico?
    Per una questione di privacy con il commercialista e non per altro.
    grazie

  • Mauro Corradi

    In modo lecito no, eccetto il caso in cui trasferisci all’estero complessivamente meno di 10k e il conto estero sia infruttifero di interessi.

  • nicola

    una informazione mauro,,il foglio in inglese per la non imposizione alla fonte deve essere compialto oppure lo spedisco alla banca come viene scaricato??dando questo folgio la banca non mi sottrae alcuna imposta,,così il lordo degli interessi lo inserior nel modello unico giusto??
    grazie

  • Mauro Corradi

    non so a quale foglio ti riferisci, io all’inizio dell’anno ne autocompilai uno con parole mie e lo allegai alla richiesta di apertura conto. In risposta mi inviarono, assieme a tutta la documentazione, pure un modulo apposito già compilato che dovetti restituire con firma autenticata.

  • nicola

    grazie mauro,,quindi e sufficiente un semplice foglio con scritto che non vuoi essere sottoposto ad euroritenuta,,,,così loro ti pagano interessi lordi e poi pensi te a pagare imposte con unico,,,giustoo,,,thankss

  • Mauro Corradi

    eccoti il testo in francese che gli avevo allegato:

    Pour
    Banque et Caisse d’Epargne de l’Etat
    Luxembourg

    Concerne: Déclaration sur la fiscalité de l’èpargne.

    Au regard de la Directive Européenne sur la fiscalité de l’épargne:
    je veux éviter le prélèvement a la sorce,
    j’autorise votre banque a l’échange d’information fiscale avec mom état de résidence (Italie) au lieu d’appliquer l’euroretenue.
    Mon code fiscale est: XXX XXX XXXXX XXXXX.

    Salutations distinguées.

  • nicola

    lo sapete che la bcee vende obbligazioni al portatore,,,,,,interessanti,,,,come fare a sottoscriverle???certificati anonimi,,,,si apgherebbe solo imposta europea,,,,,

  • nicola

    ahi ahi,,,il ministro menardi mi sembra ha fatto un emendamento proponendo un apatrimoniale del 2% su tutto il patrimonio in possesso nel 2010,,,,,arrivano alla carica si salvi chi può

  • luxor

    così Cesarito inmpara ad ascoltare i non disinteressati consigli del direttore della sua banca italiana e dormirci sopra come sta facendo

  • Mauro Corradi

    calma ragazzi, l’emendamento cui fate riferimento colpirebbe i patrimoni delle sole fondazioni bancarie, non di noi risparmiatori privati. Sappiamo di avere il fiato del fisco sul collo, ma è ancora un pò presto…

  • Irene

    Salve sig Corradi, fra una ventina di giorni saro’ in vacanza a lussemburgo, dove mi reco una volta l’anno, lei mi consiglia di aprire direttamente sul posto un conto alla BCCE o alla Dexia-bil,oppure è meglio farlo on line? Nel primo caso lei sa dirmi con quale documentazione dovrei presentarmi oltre ovviamente al passaporto e codice fiscale? Se volessi proteggermi dal rischio caduta-euro che mi consiglia? Eventualmente quanto è legalmente concesso portare come primo deposito? Parlo discretamante l’inglese, ma temo di non comprendere la modulistica da compilare. Mi consiglia di contattare prima la banca? Se si, come? Scusi le tante domande e grazie per tutte le informazioni che vorrà darmi e per quelle che riesco ad avere consultando questo sito.
    Irene

  • Mauro Corradi

    Buongiorno Irene, mi fa piacere sapere che ogni anno va in vacanza in Lussemburgo. In tal modo le sarà più facile aprire il conto,soprattutto per quanto riguarda la procedura di riconoscimento, che fatta online sarebbe più brigosa. Come documentazione le sarà sufficiente la C.I., non si dimentichi di dire loro che vuole rinunciare al segreto bancario così non le applicheranno l’euroritenuta sugli interessi. Quale delle due banche scegliere? Dipende dalla cifra che intende trasferire. Per solidità è senz’altro da preferire la BCEE, per quantità di prodotti offerti la Dexia-Bil. Quest’ultima, come avrà visto sul loro sito, le offre conti di deposito renumerati in tantissime valute, anche se la renumerazione del conto in euro è inferiore a quella offerta dalla BCEE. Alla Dexia Bil dovrebbero avere un funzionario che parla italiano, contrariamente alla BCEE dove parlano solo francese. In abbinamento al conto di deposito e al servizio di internet banking le diranno che occorre aprire un c/c. Dica loro che vuole quello base (che costa molto poco). Se dovesse decidere di scegliere la BCEE le consiglio di rivolgersi alla filiale di Place de Metz,2 che è quella attrezzata per l’apertura di conti agli stranieri. Non c’è bisogno di appuntamenti telefonici. Spero di essere stato esaustivo. Spero mi manderà una cartolina.

  • Irene

    Grazie 1000. Non ho ancora scelto la banca, se avro’ tempo sufficiente mi piacerebbe prima far visita ad entrambe e poi decidere. Forse prima di partire avro’ altre domande da farle.
    Se avro’informazioni rilevanti vi faro’ sapere.
    Per ora arrivederci. Irene

  • nicola

    ho mandato diverse email alla bcce sia in italiano che in inglese ma non ricevo assolutamente risposta……come è possibile?

  • hai provato a contattarli tramite l’apposito form invece di mandare e-mail?

  • nicola

    l ho fatto ieri vediamo se rispondono,,,,grazie ciaoo

  • nicola

    caspita non rispondono,,,magari provo scvrivere in inglese….???

  • ma avevi scritto in francese?

    le lingue accettate sono inglese, francese e tedesco.

  • nicola

    adesso ho scritto in inglese….vediamo se rispondono…maaa….ho qualke dubbio,,altro che postfinance…rispondono immancabilmente come un orologio svizzero

  • nicola

    caspita non rispondono nemmeno in inglese,,,volevo farmi spedire un brochure su conto a termine e conto deposito della bcee,,,chi mi può aiutare??grazie

  • ciao Nicola. forse qui trovi le brochure che stavi cercando!

  • nicola

    grazie massimo ma non trovo brochure su conto deposito e conto a termine,,,,,mmmm,,bhoo

  • nicola

    massimo,,,,rispon dimi anke alla domanda che ti ho fatto per la non tassazione applicata in svizzera fino 200 franchi di interesse,,,riguarda la persona o il conto corrente,,,ossia se una persona ha un conto in euro e un conto in franchi,,e per ogni conto percepisce 150 fr di interesse dovrà pagare ritenuta su interessi oppure no??graziee

  • qui trovi i documenti sui depositi.

    per quanto riguarda la franchigia sulla tassazione da interessi in Svizzera (ma che c’entra con la BCEE?), la normativa federale fa riferimento a tutti gli averi (considerando conti correnti e conti di deposito), dal che deduco che è per-persona.

  • nicola

    possibile che quelli della bcee siano così maleducati da non rispondere alle email,,,,che differenza tra questa banca e postfinance,,daun estremo all altro,,,

  • Andrea R.

    Buonasera. Vorrei chiedere, a chi ha già aperto il conto con la BCEE, come è riuscito a superare lo scoglio “autenticazione firma” che viene richiesto prima di produrre i documenti in Lussemburgo.
    Ovvero, mi spiego meglio, le alternative sono soltanto due: notaio o ambasciata?
    Credo che le spese da affrontare da un notaio siano già di per sè un deterrente all’apertura del conto. In ogni caso, avendo tutto già predisposto e pronto per l’invio, mi trovo in dubbio sul percorso da intraprendere. Ho letto su internet che esistono anche dei Consolati Onorari del Lussemburgo nelle principali città italiane (Venezia, Bologna, Firenze, Bari..), tuttavia, leggendo sempre su internet, ho scoperto che, anche ammesso che l’autenticazione della firma sia possibile presso questi consolati, il servizio rimane compreso tra quelli a pagamento (almeno per gli italiani in lussemburgo è così http://www.italiani.lu/mmp/online/website/menu_left/785/786/75_IT.html)
    Qualcuno è in grado di portare la propria esperienza? O se ha autenticato da un notaio quanto gli è stato richiesto. Grazie per il servizio che fate.

  • Mauro Corradi

    Andrea purtroppo l’autenticazione della firma è un aspetto ineludibile. Bisogna andare all’ambasciata o provare ai consolati come propone lei. In quest’ultimi se ciò fosse a pagamento sicuramente le costerebbe meno che da un notaio, il quale pretenderebbe la traduzione autenticata del testo (a sue spese) e come onorario per l’autentica della firma le chiederebbe mediamente sui 75euro.

  • luxor

    @ Andrea: ti hanno richiesto l’autentica della firma solo sul modulo di rinuncia al segreto bancario o anche su tutti gli altri? Perché in quest’ultimo caso un notaio ti chiederebbe la traduzione autenticata di tutti i moduli da sottoscrivere e 75 euro per firma: roba da impazzire!

  • Andrea R.

    No no, io sono ancora indietro. Al momento attuale ho ancora i moduli in mio possesso, devo ancora spedirli perché alcuni punti delle richieste non sono chiari.
    Come questo:
    4)”Preuve sur la provenance des fonds”
    Prove sull’origine dei fondi. Qua è un dilemma! Non saprei cosa allegare, se non un prospetto lavorativo…tipo fotocopia libretto di lavoro o dichiarazioni dei redditi passati.
    Questa richiesta mi sembra esagerata, cmq non è chiara. Potrei anche non spedire nulla.
    Pochi minuti fa ho telefonato al Consolato del Lussemburgo per il Veneto, relativamente al primo punto delle richieste della Banca, ovvero:
    La banca richiede:
    1)” “Copie du passeport ou carte d’identité du titulaire certifiée conforme par une autorité publique (p.ex. ambassade, consulat, commissariat de police), un notaire ou de la banque usuelle du titulaire”
    Qui, secondo il console, a differenza dei titoloni inseriti (ambasciata…consolato…commissariato di polizia…notaio) è sufficiente la spedizione della fotocopia di un documento di identità ( ad es. carta di identità) che venga fatta autenticare dal Comune.
    Per i restanti punti non vedo altri problemi:
    2)”Référence bancaire émanant de la banque usuelle du titulaire confirmant l’existence d’une relation bancaire régulière et satisfaisante avec cet établissement”
    Qui credo che inoltrerò la copia di uno o due estratti conto di alcuni miei conti correnti. Non credo venga richiesto altro;
    3)”Justificatif de résidence”
    Il certificato di residenza è un atto in carta libera, rilasciato in esente. Anche qua non ci sono spese;
    Ecco, una volta esaurite queste richieste, si potrebbe anche spedire tutto. Si tratta di 4 fogli precompilati. La firma (signature) si appone solo sul terzo.
    In questo primo percorso di apertura, il notaio (o l’ambasciata, o i consolati) non dovrebbero essere interpellati.
    Ovvero, come diceva Mauro Corradi, il notaio lo si dovrà far intervenire in un secondo momento (al posto dell’ambasciata) per l’autenticazione della firma sul modulo della rinuncia al segreto bancario.Tuttavia io non so quante firme ha richiesto la Banca, e su quanti fogli, una volta accettata la richiesta (bisognerebbe chiederlo a MC), so però che se il notaio mi dovesse chiedere un importo spropositato il conto non lo aprirò (oppure sarò costretto ad andare a Venezia….al Consolato mio più vicino). Per adesso è tutto.

  • luxor

    ok è ovvio che nella prima fase l’autentica della firma non è necessaria. Per quanto riguarda quelle che loro chiamano ‘referenza bancaria’ e ‘prova della provenienza dei fondi’ ti consiglio di allegare l’ultimo/i estratto/i conto e/o l’ultimo estratto semestrale del dossier titoli (se hai un dossier titoli), così da dimostrare che non intendi portare loro soldi occulti. Ricordati infine di allegare una tua lettera in cui dichiari che vuoi rinunciare al segreto bancario e optare per lo scambio di informazioni fiscali.

  • Mauro Corradi

    Andrea di firme ce ne vogliono una mezza dozzina però l’autentica viene richiesta solo su una di esse, tendenzialmente su quella in cui si dichiara, su loro modulo precompilato, la rinuncia al segreto bancario.

  • Andrea R.

    Buongiorno a tutti.
    Rientrato in Italia dopo un periodo di ferie all’estero ho fatto l’amara scoperta di verificare, tramite mail, che la mia richiesta di apertura di un c/c presso la BCEE è stata respinta!
    Questo il testo pervenutomi:
    “Monsieur,
    Nous vous remercions de l’intérêt que vous portez à notre banque, néanmoins nous sommes au regret de vous informer que notre banque n’a pas donné une suite favorable à votre demande d’entrée en relation d’affaires.
    Veuillez agréer, Monsieur, l’expression de nos sentiments distingués”.

    Banque et Caisse d’Epargne de l’Etat, Luxembourg
    Service Juridique et du Contentieux
    L-2954 Luxembourg

    Credo che la non accettazione di richiesta di apertura di c/c sia dovuta alla carente (almeno per loro) presentazione di:
    “”Référence bancaire émanant de la banque usuelle du titulaire confirmant l’existence d’une relation bancaire régulière et satisfaisante avec cet établissement”.

    Non avendo io un dossier titoli da presentare, come suggeritomi da luxor per esempio, ho optato per la semplice spedizione di un estratto conto mensile di un conto deposito intrattenuto presso Conto Arancio (contenente circa 10k). Altro non ho spedito. Ho altri conti correnti bancari accesi (tre), tuttavia, per il loro ammontare complessivo (ciascuno di circa 2-3 mila) ne ho ritenuto ininfluente la spedizione degli estratti conto (che tra l’altro poi non conservo neppure data l’esiguità dell’ammontare dei depositi e la scarsa movimentazione degli stessi).
    In ogni caso, il conto non mi è stato aperto.
    Per quello che mi riguarda, credo che per poter aprire un c/c presso questa banca occorra presentare delle credenziali davvero notevoli in termini economici. E’ vero che io ho fornito poco in termini di “documenti di prova”.. pur tuttavia ritengo che 10k siano più che sufficienti per poter essere presi in considerazione. A questo punto, volendo restare nel Lussemburgo, non mi resta che provare con Advanzia…se me lo consigliate.
    Vorrei anche sapere da voi, se possibile, (soprattutto ha chi ha avuto esperienza nell’aprire il conto con la BCEE) in cosa ho sbagliato nel provare ad aprire il mio conto (esiguità delle prove fornite e dell’ammontare degli importi forse?) o se si è trattato semplicemente della discrezionalità della Banca (a prescindere dagli importi…)
    Credo che presentare un conto deposito di 10k sia pur sempre superiore che fornire estratti conto bancari poco significativi.

    Grazie per le risposte e per eventuali consigli di apertura di c/c online presso banche europee meno
    “esigenti” (in Lux, Belgio o Austria)

  • Mauro Corradi

    Andrea la BCEE è risaputo essere banca per clienti facoltosi (come la Banque Robeco) per cui per capitali nell’ordine di 10k è consigliabile rivolgersi a banche più adeguate come la Advanzia, che già hai citato. Se però vuoi restare sul sicuro adesso è ridiventata minimamente interessante pure l’austriaca Bundesschatz, dopo che recentemente ha portato il tasso del vincolato a 12 mesi al 1%. In Belgio invece ti consiglierei di provare con la Fortuneo. Con queste tre banche il conto viene aperto velocemente senza istruttorie particolari.

  • nicola

    sono molto deluso della BCEE,,dopo diversi soleciti sia in italiano che in inglese,,,nullaa,,,,non rispondono,,,coem posso fare a farmi rispondere,,,,come mai sono così maleducati??

  • Mauro Corradi

    Nicola non capisco tutta questa tua insistenza nei confronti della BCEE. Quando una banca non risponde si lascia perdere e si passa ad un altra, ma se proprio vuoi insistere, a questo punto anziché inviare email manda loro direttamente il modulo compilato di richiesta apertura conto e relativi allegati, come ha fatto Andrea, che ci ha descritto la sua esperienza, anche se negativa, al punto 58.

  • nicola

    scusa mauro…..ma la bcee penso sia la banca più sicura in assoluto…cos ane pensi???

  • Mauro Corradi

    Nicola capisco il tuo ragionamento, però abbiamo visto che la BCEE è una banca per potenziali clienti con un certo portafoglio dimostrabile. Per noi modesti piccoli risparmiatori ci sono per fortuna soluzioni a distanza altrettanto solide ma meno esigenti. Anche tralasciando Postfinance per via della doppia tassazione, in area Ue possiamo disporre di Bundesschatz e Banque Robeco che per solidità non sono seconde a nessuno, alla pari della BCEE.

  • nicola

    secondo te mauro,x aprire un conto presso la bcee quanti soldi minimo di dovranno depositare???graziee,,,ciaoo

  • nicola

    ma quando ti kiedono che tipo di conto vuoi aprire,, cosa scegli:sight conto-conto di risparmio-tempo conto deposito-secutities conto di deposito????poi vorrei kiedere,,anke una spiegazione dei relativi conti,,,grazieee,,dimenticavo rispondimi anke per la domanda precedente grazie,,,,

  • Miro

    Buonasera!
    prima di tutto complimenti per l’enorme quantità di informazioni pratiche sugli argomenti in oggetto. Avrei un dubbio che volevo condividere con Mauro e con chi è riuscito ad aprire il conto alla BCEE sulla procedura da adottare per evitare l’applicazione dell’euroritenuta. Non mi è chiaro se oltre al foglio in carta libera da presentare alla BCEE occorre presentare anche qualche domanda alla nostra agenzia delle entrate (dubbio nato leggendo il commento 10 nella miniguida per investimenti esteri rif. all’austriaca Bundesschatz)

  • Mauro Corradi

    @ Miro:La procedura che comportava la vidimazione presso l’Agenzia delle Entrate è stata per fortuna, negli ultimi tempi, accantonata sia dagli austriaci che dai lussemburghesi, a favore di una più semplice comunicazione scritta. Tieni però presente che la BCEE, a seguito della tua comunicazione preliminare scritta, ti rispedirà un loro modulo prestampato sul quale vorranno la tua firma autenticata.
    @Nicola: non lo so quanti soldi di minimo pretendano quelli della BCEE, presumo intorno ai 50k, ma è solo un parere personale. Quando compili il modulo di richiesta apertura conto devi indicare che vuoi il conto di risparmio in EUR (il cui rendimento è sceso ad un ridicolo 0,90%), poi automaticamente ti verrà aperto anche un conto corrente base di appoggio necessario per poter usufruire del servizio di internet banking.

  • nicola

    scusa mauro,,il conto corrente in appoggio che tu parli,,è il conto zebra??2,5 euro si spese ogni mese??grazie

  • Mauro Corradi

    no, è un conto base che non viene citato nel modulo online che stai compilando ma che ti troverai attivato nella documentazione che ti rispediranno. Mi pare di ricordare che costa 8 euro al trimestre.

  • nicola

    scusa mauro,,allora a questo punto conviene aprire un conto corrente normale denominato ” zebra” base dove paghi 2,5 euro al mese e puoi anche sottoscrivere azioni eobbligazioni,,che ne dici?

  • nicola

    per caso qualkuno ha aperto un conto deposito o conto corrente presso BCEE???graziee

  • nicola

    due domande,,ma il conto deposito BCEE ha delle spese o è completamente gratuito??seconda domanda;on il conto deposito è possibile acquistare obbligazioni di cassa della BCEE??grazieee

  • Mauro Corradi

    sul sito c’è scritto che costa 1,5 euro al trimestre. Essendo un c/deposito non puoi effettuare operazione alcuna, per quest’ultime dovrai provvedere attraverso il c/c collegato

  • nicola

    quindi mauro, dovrei aprire un conto deposito(1,5 euro trimestre),al quale è collegato un c/c (quanto costa il conto corrente) e con questo fare le altre operazioni…….

  • Mauro Corradi

    sui costi del c/c collegato ne abbiamo parlato al punto 69

  • nicola

    mi piace molto come banca…..ma ho visto che è molto dispendiosa….a amntenere un conto corrente,,anche con sole obbligazioni…peccato

  • Stefabi

    Salve Sig. Corradi, in merito al suo post del 01/01/2010 che consiglia di aprire un conto nei paesi dove vige (in default o per opzione) la non applicazione di ritenute alla fonte in luogo dello scambio di informazioni) esiste una banca online che consente l’apertura a distanza? Grazie

  • Mauro Corradi

    Stefano le banche estere che consentono l’apertura a distanza sono quelle da sempre citate in questo sito: Keytrade e Advanzia paiono essere le più gettonate dai lettori.

  • nicola

    ho da chiedervi un chiarimento su alcune informazioni lette.Dicono che nelle banche in lussemburgo e svizzera è possibile chiedere di essere assoggettati ad una ritenuta di imposta fissa(quale???) e il titolare del conto riceve una certificazione dell’avvenuto pagamento dell’imposta per evitare una doppia tassazione,,,quindis econdo questo articolo con questa forma si evita compilare il modello unico e relativo versamento di imposte qui in italia???

  • Massimiliano Brasile

    l’obbligo di compilare unico (o il 730 quando possibile) decade solo con il trasferimento all’estero della propria residenza fiscale, non dipende quindi dall’offerta che sottoscrivi all’estero.

  • nicola

    vi chiedo una domanda;aprendo un conto deposito presso BCEE,viene aperto in automatico un conto di appoggio..circ a 8 euro di spese a trimestre…..ma con questo conto di appoggio è possibile gestire oltre al conto deposito, anke l acquisto di obbligazioni di cassa oppure aprire conto deposito a termine in altre valute,,,,? grazie per i chiarimenti,,

  • nicola

    qualcuno potrebbe darmi una mano per capire se con il conto corrente appoggiato al conto deposito è possibile sottoscrivere obbligazioni di cassa,o conti deposito in vauta oppure fondi BCEE,,,,grazie

  • Stefabi

    SALVE, SONO ORIENTATO AD APRIRE UN C/C CON KEYTRADE, MA TRA PAESI POSSO SCEGLIERE BELGIO, LUSSEMBURGO E SVIZZERA, TRA I 3 SONO ORIENTATO PER LA SVIZZERA, PERCHE’ E’ UNICO DEI 3 PAESI CHE NON E’ UNO STATO MEMBRO UE, QUINDI LE INFORMAZIONI NON POSSONO ESSERE SCAMBIATE CON L’ITALIA. GIUSTO?

  • nicola

    il fatto che se fai bonifici tramite banca devi dichiarare tutto quindi,,,che problemi ci sono?? allo scambio di informazioni??

  • nicola

    rispondete anke alla mia doamnda sopra,,di BCEE,,se con il conto abbinato al conto deposito posso sottoscrivere fondi banca, obbligazioni di cassa o conti deposito valuta…grazie

  • Mauro Corradi

    ritengo proprio di si

  • Stefabi

    X NICOLA HO LETTO DA QUALCHE PARTE SU INTERNET CHE DEVI DICHIARARE SULLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI SOLO SE FAI PIU’ DI 10.000 EURO DI MOVIMENTAZIONI, è GIUSTO?

  • nicola

    cioè se porti più di 10000 euro all estero….

  • nicola

    cioa mauro,,,la tua risposta era riferita alla mia domanda vero!!!!!…grazie

  • nicò

    quando apro conto presso BCEE,mi chiedono banca di riferimento….ma vogliono copia estratto conto??posso oscurare le operazioni??grazie

  • Mauro Corradi

    certo che vogliono la copia dell’estratto conto, devi dimostrare loro di possedere un patrimonio ‘interessante’. Se poi sul conto, come presumo, tieni solo pochi spiccioli, vedi di allegare l’estratto del dossier titoli o dei conti di deposito su cui investi la liquidità.

  • nicò

    anche se non ho intenzione di spostare tutto all estero devo allegare tutti documenti??

  • Mauro Corradi

    con la BCEE consiglio di allegare più documenti possibile dimostranti che disponi di una liquidità ‘interessante’, indipendentemente da quello che poi trasferirai realmente da loro

  • nicò

    mauro..pensi che circa 100.000 euro possano bastare??

  • Mauro Corradi

    penso proprio di si

  • Serena

    Buon giorno a tutti,

    volendo aprire il conto in questione a distanza dimostrando di possedere sul proprio conto un determinato capitale assolutamente lecito e sul quale si sono pagate tutte le tasse è possibile poi versare solo in contanti? O la banca chiede bonifici?
    Di default verrebbe garantito il segreto bancario e solo su mia espressa richiesta lo scambio d’informazioni giusto? Pagherei quindi il 20% e dal giugno 2011 il 35% (euroritenuta).
    In questo caso il mio conto rimane segreto a tutti gli effetti al di fuori del lussemburgo.

    Utilizzando carte di credito e bancomat per acquisti e prelievi in italia, che ne sarebbe del segreto bancario?

    Ripeto che il mio caso è riferito a soldi leciti al 100% e sui quali sono state pagate regolari imposte in italia.

  • nicò

    si serena quello che hai detto sarebbe giusto…ma come faresti versare soldi contanti in lussemburgo????mahhh….

  • Serena

    bruxelles e hann sono a 2h di bus/auto, non mi sembra proibitivo….

  • Serena

    Quello che però proprio non capisco è l’utilizzo della carta per il prelievo per esempio C/O una banca italiana, il segreto bancario in quel caso?

  • nicò

    2 h mi sembrano pokine…peròò!!il segreto bancario non viene violato con il prelievo ai bancomat..tu digiti un codice e la carta si abilita,,,non comunica ssolutamente nome ecognome titolare del conto..perkè alla banca dove prelievi non importa il nome ma la presenza dei fondi…..

  • Serena

    si, però ad esempio quando si paga in un esercizio commerciale con la carta di credito, molto spesso sullo scontrino appare nome e cognome ed essendo tutto informatizzato oggi non saprei che pensare…

  • nicò

    scusa serena….deposita i soldi che non ti servono…..momentaneamete..

  • nicò

    confermo che è possibile farsi autenticare copia carta di identità presso consolato onorario del granducato del lussemburgo,,corso europa 2 …5° piano,,è aperto solo al mattino dalle 9.30 fino 12.00 circa…comunque è possibile lasciare anche copia a una segretaria che poi passerà ad autenticare il tutto presso segretaria del console e poi passarla a ritirare il tutto…sono molto gentili

  • Mauro Corradi

    interessante, ricordati però che la BCEE non vuole autenticato il documento di identità ma la firma sui moduli che ti rispedirà a seguito di accoglimento della domanda

  • nicò

    quindi se ho capito bene mauro,se BCEE accoglierà la mia richiesta, dovrò firmare i moduli e portarli al consolato per autenticare la mia firma???io oggi ho inviato solo la fotocopia della carta di identità autenticata il resto solo fotocopie…..cavoli che procedura farraginosa…..coem mai?

  • Mauro Corradi

    speriamo che l’aver fatto volontariamente autenticare la C.I.possa rappresentare per loro un attestato di serietà e premura da parte tua tale da condizionare favorevolmente l’esito della domanda. Come hai visto diventare clienti della BCEE è un ‘privilegio’ che bisogna guadagnarselo con una certa dose di arguzia. Attendiamo quindi con curiosità l’esito della tua richiesta di apertura conto.

  • SIL

    Buongiorno.
    In primis complimenti per il sito.
    Ho una piccola perplessità che ancora mi frena ad aprire un conto con postfinance.
    ho una piccola azienda metalmeccanica(neo costituita da pochi mesi).
    Volevo sapere se aprendo un piccolo conto risparmio con postfinance, inizilamente sotto i 10K per diversificare i risparmi,questo darebbe luogo automaticamente, ad una specie di caccia alle streghe da parte del fisco italiano.
    Grazie

  • nicò

    chissà quanti giorni ci vorranno….l ho spedita ieri pomeriggio ….poi vi farò sapere..

  • Mauro Corradi

    Sil se sarà caccia alle streghe nei confronti di chi, come noi, trasferisce in modo regolare soldi all’estero ancora non lo sappiamo. Io sono due anni che compilo i quadri RW e RM e al momento non ho ancora ricevuto avvisi di accertamenti. Certo è ancora presto, speriamo comunque che ci lascino in pace.

  • SIL

    Grazie Mauro.
    Era come pensavo.
    Complimenti ancora per l’ottimo servizio.

  • Cesarito

    Volendo stare al sicuro in un paese più solido finanziariamente (e forse più protetto) della Francia ma avendo nel contempo la possibilità di rientrare in possesso dei capitali in qualunque momento, Massimiliano (che ha il gran merito di ospitarci tutti a “casa sua” ma che per i miei parametri è un po’ spregiudicato) mi consigliava di tener presente la lussemburghese Advanzia.
    Che ne pensano i prudenti Mauro e barbamamma?

  • barbamamma

    Io ritengo Massimiliano prudente, l’ipotesi di advanzia credo ti sia stata fatta presente perchè come bcee è una banca ad accensione a distanza per non residenti già “testata”, e con sede nel grand ducato di luxembourg. Due aspetti che credo ti interessino.

  • Mauro Corradi

    Presumo che Cesarito, in sostanza, volesse chiedere se Advanzia è una banca in cui si possono depositare con tranquillità centinaia di €k. Il mio parere è già stato espresso altre volte, ritengo Advanzia una banca adatta per depositi di qualche decina di €k mentre la sconsiglio per importi rilevanti come quello di cui dispone Cesarito.

  • barbamamma

    non riesco ad accedere ai dati di bilancio advanzia lux poichè il sito advanzia.com è in tedesco, lingua a me sconosciuta.
    Quanto a Bcee i dati sono buoni, ma non capisco perchè fra 2008 e 2009 hanno avuto una diminuzione di depositi di oltre l’11% (!). In periodo di piena crisi finanziaria perchè la clientela ha tolto depositi da questa “cassaforte”? è una operazione straodinaria di qualche grosso gruppo? e chi li ha tolti DOVE li ha portati?
    Fra qualche mese, avendo a bilancio anche il differenziale 2009-2010 potremo verificare se si è trattato di una tantum o di un andamento.
    Ricordo a Cesarito che il fondo depositi del granducato ha plafond di 20k euro. Ricordo anche che però nel granducato vi sono depositi di molte società europee che hanno aperto la società con diritto lussemburghese per beneficiare di tassazione societaria favorevole, quindi di depositi ne devono avere un bel pò.

  • nico

    sapevo che il rimborso era fino a 100k euro o mi sbaglio??

  • barbamamma

    i 100k sono per i depositi liquidi, mi era parso di capire che Cesarito fosse interessato ad investirvi poichè si era parlato di cifre consistenti (ed in tal caso il fondo ha rimborso massimale di 20k).
    Nel 2008 il fondo lux ha già avuto modo di intervenire con rimborsi per la sede lussemburghese della islandese kaupthing bank. Il rimborso è avvenuto in circa 3 mesi dalla domanda dei titolari di conto e creditori.

  • nico

    si barbamamma,,,100k per depositi liquidi e 20k per prodotti,,,,quindi totale dovrebbe essere 120k…….giusto?

  • barbamamma

    beh, si, come avviene in altri Paesi europei, quelli da te indicati sono i plafond massimi rimborsabili a titolare e per ogni istituto che aderisce al fondo lussemburghese (sul sito del fondo trovi la lista).

  • nico

    scusa barbamamma….ma le obbligazioni di cassa della banca rientrano nei liquidi oppure nei prodotti?? 100k o 20k????come rimborso in caso di default…

  • barbamamma

    Le obbligazioni sono investimenti e non sono liquidità, quindi non rientrano nei 100k di copertura.
    ecco il regolamento
    http://www.agdl.lu/pdf/AGDL_Statuts_2009.pdf

  • Cesarito

    @ Mauro, Massimiliano, barbamamma:

    secondo voi c’è una banca lussemburghese sicura e che consenta un rientro dei capitali in Italia senza limitazioni?
    Io intendevo lasciarli liquidi, tutt’alpiù un conto di deposito, che credo ai fini delle garanzie sia sempre al limite dei 100k.
    Possibile che non ci sia modo di evitare il limite della BCEE sul ritiro dei propri capitali?
    Non ci sono alternative valide? (Mauro dice che Advanzia non sembra adatta, e mi fido..)

    Per barbamamma: Crédit du Nord prima mi ha dedicato una consulente che però dopo tre gg ancora non risponde alla mia email (ma la legge..) per avere un appuntamento a Parigi per aprire il conto corrente..
    Sono tempi normali?

    Comunque intendo diversificare i depositi, per esempio tra Robeco, Crédit du Nord, e qualche altra banca (la BCEE era perfetta senza quei limiti di ritiro..)

    Qualche idea geniale?
    😉

  • barbamamma

    @cesarito: tre giorni li reputo normali per la sede di Parigi che gestisce migliaia di conti non residenti, tuttavia io farei una telefonata, credo ti abbiano assegnato una consulente che parla italiano corretto?
    Nel mio caso finora ho avuto sempre risposte veloci in giornata ma si tratta di filiale molto più piccola e poi dipende sempre dal consulente.
    Sui massimali è più difficile risponderti, dipende dalle banche e finora quelle viste hanno dei limiti.

  • nico

    ho spedito documenti alla BCEE il 17 /11 sono stati ricevuti il 22/11,,,ma ad oggi nessuna risposta…qualkuno di voi conosce i tempi tecnici per la risposta…grazie

  • Mauro Corradi

    Cesarito i limiti di bonifico sono riferiti all’internet banking, il giorno in cui ti dovessi trovare di fronte ad un affare urgente non penso ti costerebbe fatica prendere l’aereo ed andare direttamente a Lussemburgo ad eseguire l’ordine di bonifico allo sportello.

  • Mauro Corradi

    Nicola a me risposero favorevolmente in soli otto giorni (ma erano altri tempi, io fui il primo), anche se poi rinunciai per via della firma da autenticare. Nei post di sopra Andrea R. scrive di aver ricevuto esito negativo tramite email, non lo precisa ma dalle date dei suoi commenti ritengo che gli abbiano risposto in meno di dieci giorni. Nel tuo caso sembrerebbe che siamo già fuori tempo massimo: speriamo che questa attesa prolungata sia indice di loro attenzione nei tuoi confronti. Mi auguro di cuore che tu abbia a riuscirci perché avevi preparato la domanda con entusiasmo e in modo molto preciso.

  • nico

    sia per risposta positiva che negativa devono sempre rispondere??grazie

  • Mauro Corradi

    questo non ci è dato di saperlo con certezza. Nel tuo caso speriamo comunque che l’esito sia positivo. Attendiamo con calma fiduciosi.

  • nico

    ad oggi non ho ricevuto alcuna risposta da BCEE,possibile??non dovrebbero rispondere anche in caso negativo..???grazieee

  • Mauro Corradi

    Nicola pensavo a te proprio ieri, il tuo prolungato silenzio mi aveva fatto sperare che la tua domanda fosse stata accolta. Invece la brutta notizia che mi dai mi addolora e mi rattrista. E dire che avevi preparato il tutto con la massima cura. E’ passato quasi un mese, a questo punto non so purtroppo più cosa dirti.

  • nico

    scusa mauro ,ma non ti dovrebbero rispondere se la domanda non viene accolta??

  • Mauro Corradi

    teoricamente si, ad Andrea G. ad esempio avevano risposto, seppure negativamente, via email. Nel tuo caso non so proprio cosa dirti, ricordo che a te non risposero mai neppure quando scrivevi loro per semplici informazioni. Eventualmente riprova a mandarli una email, possibilmente in francese, per chiedere info sull’esito della tua domanda. E se proprio non ti vogliono come cliente vorrei che tu cominciassi a prendere in seria considerazione la Bundesschatz.

  • nico

    io spero che il servizio postale sia in ritardo….visto che di solito le raccomandate iatliane le ricevo anche 2 settimane dopo….quindi non demordo….poi…la bundesschatz…che banca è???pubblica?di quale stato?graziee

  • Mauro Corradi

    premetto che la BCEE ti invia il plico per posta ordinaria, non raccomandata. Che sia andato perso? Ne dubito, ma se hai dimestichezza col francese scritto proverei ad inviargli una email. Sulla austriaca Bundesschatz trovi esaustivi articoli su questo blog. Usa il pulsante ‘cerca’.

  • nico

    oddio………..posta ordinaria..si salvi chi puòò…non conosco il francese….il tasto cerca non si vede..mmm

  • nico

    certo che quelli della BCEE fanno proprio perdere la pazienza,dopo avere inviato la documentazione come da loro prescritto, nessuna risposta,,invio diverse email ma a distanza di un mese e più …..nullaaaaaaaaaaa..proprio maleducati e cafoni…..spero che fallisca…

  • nico

    possibile che in europa non esista una banca pubblica che parli anche italiano????….impegnamoci tutti per la ricercaaaa……su su….

  • Massimiliano Brasile

    come scritto altrove, è difficile trovarne dato che l’italiano non è una lingua “forte”. molto più facile trovare istituti che oltre alla lingua nazionale, adottino l’inglese come seconda lingua. mentre la prima sarà nella maggior parte dei casi francese o tedesco, se non proprio l’inglese. comunque tentar non nuoce e la Monte Paschi Belgio ne è la riprova.

  • nico

    massimiliano..finalmente mi hanno risposto dopo molte email..allego We acknowledge receipt of the documents you sent to our bank for the application to start a business relationship with our bank.

    Please note, that our bank is not interested in a relationship only based on a savings account.Therefore we ask that minimum 50% of the assets you want to send to our bank have to be invested in investment products, like bearer bonds, bonds, funds, shares, etf.

    Please let us also know about the total amount you expect to send to our bank.
    posta..

  • Mauro Corradi

    finalmente! che puntassero a target di clientela facoltosa l’avevamo immaginato, ma che non si accontentassero dell’apertura di un conto deposito proprio no. In pratica un 50% dei soldi depositati chiedono che venga investito in prodotti che generino loro delle commissioni. Se non ricordo male era comunque nelle tue ipotesi acquistare titoli obbligazionari, per cui la loro offerta potrebbe forse giungerti non del tutto sgradita. A questo punto tienici informati su quella che sarà la risposta che darai loro.

  • nico

    secondo te…i fondi BCEE e le obbligazioni di cassa che mettono sono sicure???graziee

  • nico

    mi potete rispondere …graziee

  • Mauro Corradi

    le obbligazioni di cassa sicuramente, non so però se rientrano nella tipologia di investimenti in titoli che la BCEE esige di te.

  • ola70

    ..ciao ragazzi,allora il fondo di garanzia per i depositi bancari in lussemburgo e’ di 100k.
    Ma vorrei sapere da voi se questo fondo di garanzia riguarda solo le principali banche lussemburghesi o vale per tutte le banche con presenza fisica nel territorio del granducato.
    Inoltre vi domandavo se bisogna anche dichiarare il motivo per cui si trasferisce determ somme.

  • ola70

    la dexia bank consente di aprire account con personale che parla italiano..conoscete altre banche che fanno cio?
    inoltre volevo sapere se avete sito web con comparazione rates deposit term e spese di tenuta conto delle varie banche lussemburghesi.

  • ola70

    scusate ma stasera sono un po rompi..dimenticavo di postare gli ineteressi di deposito di questa banca in lussemb.

    http://www.unibank.az/?tid=36&id=60

    per questo vi domandavo se nel caso sta banca fallisce interviene ugualmente il fondo di garanzia sui depositi..la banca in questione e’ della Azerbaigian!!!!!

  • Michelangelo

    Ola70 ma dove hai letto che questa banca ha presenza fisica in Lussemburgo?
    Comunque, non c’è nessuna Unibank che aderisce al fondo di tutela dei depositi in Lussemburgo, la cui lista aggiornata è presente qui:
    http://www.agdl.lu/ (subito in alto a sinistra).
    Per ciò che riguarda le altre domande: non ci sono banche che parlino Italiano in Lussemburgo, almeno che ci risulti.
    Dai un’occhiata al monitor risparmio su questo sito per comparare le varie offerte di conti deposito in Europa (non solo in Lussemburgo) per trovare magari l’offerta che fa più per te.

  • ola70

    Ciao Michelangelo scusaaaa ho sbagliato a linkare infatti quella banca non e’ in Lussemburgo!
    grazie per il suggerimento sul “.onitor rsparmio”.Ciao

  • ola70

    Ciao a tutti,volevo sapere se il e-savings account e il time deposit account rientrano nella casistica di rimborso in caso di fallimento di una banca.

  • Michelangelo

    Ola70 a quali offerte di quale banca ti riferisci?

  • nico

    finalmente ricevuto tutti documenti x conto in BCEE, però non parlano di costi…anche nei fogli del contratto i costi non vengono menzionati…

  • Mauro Corradi

    Nicola innanzitutto complimenti per essere riuscito a portare a termine con successo l’iniziativa. Non è stato facile, ti hanno fatto attendere per lungo tempo, ma tu non ti sei demoralizzato e alla fine ce l’hai fatta. Ti confermo che pure a me non inviarono alcun prospetto o foglio informativo contenente i costi, per questi presumo occorra quindi fare riferimento a quelli pubblicati sul loro sito.

  • nico

    mauro,sono in contatto tramite email con un funzionario della bcee e mi ha mandato su mia richiesta in costo dei conti:x il conto semplice si pagano 8 euro annui-x il conto di deposito si pagano 1,5 euro annui-x avere conto di deposito è obbligatorio abbinarlo al conto semplice, poi loro ti aprono anche un conto sicurezza abbinato hai 2 conti che è completamente gratuito,se non si vogliono altre spese si possono acquistare fondi bcce o obbligazioni di cassa bcee-deposito gratuito….

  • Mauro Corradi

    direi che le condizioni vanno benissimo. Ricordati, se già non lo hai fatto, di richiedere la non applicazione del’euroritenuta in luogo dello scambio automatico di informazioni fiscali con l’Italia.

  • barbamamma

    Mauro, capatina in Lux… autostrada tutta completamente illuminata con lampioni a luce gialla ogni circa 40 mt e da ambo i lati.. caspita che sfacciata ricchezza il granducato. Pare che da quando hai iniziato a pubblicizzare i loro conti agli italiani hanno cominciato a illuminare a giorno anche le strade di campagna..
    🙂

  • Mauro Corradi

    Barbamamma mi fa piacere saperti turisticamente attratta, come me, dai luoghi sacri dell’alta finanza continentale, e mi fa piacere sapere che in previsione dell’arrivo dei soldi dei nostri lettori stanno addobbando a festa anche le loro strade più sperdute..!

  • nico

    vi pongo una domanda sulla garanzia depositi-per esempio in lussemburgo se una banca dovesse fallire c’è un risarcimento di 20k euro x fondi comuni e similari-100k euro x cash–se una persona ha per esempio depositato titoli di stato tedeschi o altro tipo di obbligazioni .,sotto quali voci rientrano??grazie

  • Mauro Corradi

    i bond per loro natura non rientrano tendenzialmente nella garanzia interbancaria (eccetto in Francia, mi pare)in ogni caso sul Lussemburgo ti consiglio di documentarti attentamente qui (se non l’hai ancora fatto):
    http://www.agdl.lu/

  • nico

    grazie mauro.. ci sono già andato ma non parlano di bond–ma non dovrebbero sempre rimanere di proprietà del depositante visto che non sono legati alla banca??grazie

  • Mauro Corradi

    certo, al di la che vengano compresi o esclusi dalla copertura del fondo di garanzia interbancario resta in ogni caso il fatto che i titoli non sono legati al patrimonio della banca, per cui anche in caso di fallimento di questa restano di proprietà del depositante

  • Donato

    Salve, sono citadino lituano, pero ho residenza italiana. posso aprire cc in Lussenburgo. che tipo di conto mi potete consigliare?
    grazie!

  • Massimiliano Brasile

    come cittadino UE non hai nessun problema ad aprire il conto Dexia-BIL o BCEE. puoi leggere le rispettive recensioni per capire quale si addice maggiormente alle tue esigenze.

  • nico

    ..scusate ragazzi,ma se si fa bonifico su banca panamense,bisogna dichiarare l’importo all uff delle entrate?
    come sono messi Italia e Panama riguardo la doppia imposizione?
    scusate se ho scritto qui ma non vi e’ nessun link per quel che concerne Panama.grazie.ciao

  • Massimiliano Brasile

    a prescindere dalla destinazione del bonifico, è la banca che in qualità di intermediatore informa l’Agenzia delle Entrate in merito alle transazioni verso l’estero.

    ti informo inoltre che lo scorso 30 dicembre è stato firmato proprio un accordo sulla doppia imposizione tra il nostro paese e la republica di Panama. trovi il testo ufficiale della convenzione in inglese in questo pdf.

  • nico

    ciao max brasile,quindi come si dovrebbe comportare una persona nel caso volesse godere di interessi su conto di deposito a Panama,ed evitare salassi dal fisco?
    bonifico e dichiarazione all ufficio delle entrate,pure?
    per chi vorrebbe ottenere la resid.perman.a panama esiste conto depos per 3 anni.anche quello sarebbe tassato dall italia?
    cia e grazie per il link in pdf

  • Massimiliano Brasile

    ti sei risposto da solo: se trasferisci tramite bonifico sei comunque obbligato a dichiarare i redditi esteri.

    per quanto riguarda la residenza, bisogna capire se si tratta di residenza fiscale. se (come penso) è solo un escamotage della banca per considerarti residente, come fanno in Austria, mentre la tua vita resta ben radicata in Italia, la tua residenza fiscale resta con noi e quindi anche in questo caso vieni tassato qui.

  • nico

    Ciao max,la mia sarebbe residenza effettiva con iscrizione all aire, come contribuente sono obbligato a rispettare gli adempimenti previsti dalla normativa in materia di monitoraggio fiscale..ossia dichiarare il bonifico all uff entrate? ciao e grazie

  • Massimiliano Brasile

    se sposti la tua residenza all’estero, e vi risiedi stabilmente, decadono gli obblighi di tassazione in Italia.

    come contro-prova ti segnalo questo articolo relativo agli obblighi deigli iscritti all’AIRE: per evitare la tassazione sia la residenza che il domicilio devono risultare fuori Italia e in pratica non devi produrre redditi in Italia (vedi anche questo).

  • nico

    Ora mi e’ tutto piu chiaro.Grazie infinitamente.
    Abrazos
    Ciao Max

  • davide

    per caso qualcuno come me ha aperto un conto presso BCEE?grazie

  • davide

    chi sarebbe così gentile da perdere un pochino del proprio tempo per me???ve ne sarei grato..sto leggendo lo statuto agdl x risarcimenti in caso di default di una banca nello stato del lussemburgo…mi pare di capire che rimborsano fino 100000 euro i depositi di denaro quindi desumo conto deposito…..poi parlano di altri 20k euro e di questi ci capisco poco…durante la lettura se ho capito bene dicono che risarciscono anche fondi comuni o certificati che vengono emessi a nome dellla banca dove si detiene il conto…..qualcuno mi potrebbe dare delle delucidazioni o conferme grazie in quanto posseggo un conto deposito–un fondo comune dellla banca—e dei certificati dellla stessa banca in lussemburgo—–grazie milleeee

  • davide

    chi sarebbe così gentile da perdere un pochino del proprio tempo per me???ve ne sarei grato..sto leggendo lo statuto agdl x risarcimenti in caso di default di una banca nello stato del lussemburgo…mi pare di capire che rimborsano fino 100000 euro i depositi di denaro quindi desumo conto deposito…..poi parlano di altri 20k euro e di questi ci capisco poco…durante la lettura se ho capito bene dicono che risarciscono anche fondi comuni o certificati che vengono emessi a nome dellla banca dove si detiene il conto…..qualcuno mi potrebbe dare delle delucidazioni o conferme grazie in quanto posseggo un conto deposito–un fondo comune dellla banca—e dei certificati dellla stessa banca in lussemburgo—–grazie milleeee

  • Mario

    Ciao a tutti.
    Sto cercando un c/c estero (Francia, Lussemburgo, Svizzera o Germania) che abbia le seguenti caratteristiche:
    – possibilità di apertura online
    – nessun costo di apertura, gestione, estratto conto, ecc.
    – possibilità di tenerlo aperto anche con somme minime (10 euro per capirci)
    – assenza di balzelli vari che ho letto nei commenti relativi a diversi conti (es. spese per incasso assegno).

    In sostanza sto cercando qualcosa di simile a Swissquote, con la quale ho un conto aperto dal 2008 e non mi sono mai trovato addebitato un solo euro.
    Esiste qualcosa?

    Grazie

  • Lwsco

    Buongiorno Mario, puoi x cortesia darepiu info su Swissquoute e come aprire un conto. Mi sa che con lo spauracchio italia (momentaneo e tutto si dovrebbe sistemare ma al momento preoccupa) piu info su bance e conti esteri con sono , meglio è.

  • nico

    mario,,,se vuoi ce un deposito presso tesoreria federale austriaca a costo zero–BUNDESSCHATZ–puoi sottoscrivere solo buoni del tesoro austriaci a costo zero anche a partire da 100 euro ….cifra modesta….pensaci

  • Maboda-969

    IO HO CHIESTO info a Keytrade e mi hanno risposto gentilmente dicendo che è tutto gratis….. hanno aqnche un conto deposito mi sembra che a costo zero sia la soluzione migliore… non ti danno il bancomat….ma per il resto mi sembra che sia così…..

  • Lwsco

    Si ma Keytrade Belgio o Svizzera?

  • Maboda-969

    Scusa…… Belgio

  • ‘Luciano Crimi

    Salve ho visto che vi è questo conto deposito a costo zero in lussemburgo. Sono interessato come ancora di salvezza, cioè, se vi fosse puzza di default o bancarotta in italia, potrebbe essere utilizzato per trasferire le somme lì in attesa del da farsi?

  • è uno dei temi che viene più trattato su PiccoloRisparmio.

    certo, spostare i propri risparmi in anticipo rispetto a eventuali problemi in patria sembra essere una mossa furba e certamente il Lussemburgo offre una certa sicurezza. tuttavia finché resta la residenza in Italia, sei obbligato a dichiarare eventuali interessi maturati e nulla vieta di credere che potresti essere tassato per eventuali misure di emergenza in caso di default. ne parlavamo anche a proposito di PostFinance, che è fuori Europa ( vedi http://piccolorisparmio.eu/index.php/postfinance-default-italia.html ).

  • ‘Luciano Crimi

    Non voglio utilizzarlo subito, lo terrei come ancora di salvezza. In caso di default italiano , qualora ce la facessi a portare lì tutti i soldi, salverei il mio denaro? E’ tutto regolare? Non voglio fare azioni illegali. Devo dichiarare qualcosa in Italia per questa operazione?

  • è tutto legale. l’unico obbligo che hai è quello di dichiarare gli interessi maturati all’estero e la somma trasferita se questa supera i 10k. ad ogni modo trasferisci tramite bonifico le somme, in questo modo la tua banca agendo da mediatore, denuncerà in automatico il movimento all’Agenzia delle Entrate e nessuno avrà nulla da contestarti. dai un’occhiata alla guida http://piccolorisparmio.eu/index.php/investimenti-allestero-mini-guida.html

  • DADEMI1

    SE CI FOSSE DEFAULT…SAREBBE COSI’ VELCOE CHE NON TE NE RENDERESTI NEMMENO CONTO….FALLO PRIMA

  • ‘Luciano Crimi

    Avrei bisogno di consigli su cosa bisogna fare dopo aver aperto il conto deposito all’estero per essere in regola con la legge.
    1) faccio il conto
    2) faccio il 730 e dichiaro di avere il conto?
    Insomma elencatemi i punti da seguire per essere nella legalità.

  • – apri il conto dichiarando che sei cittadino italiano e quindi richiedi alla banca di non applicarti alcuna tassazione alla fonte (witholding tax o euritenuta)
    – l’anno prossimo, se durante il 2011 percepisci interessi, li dichiari (730 o RM Unico)
    – se durante il 2011 hai movimentato più di 10k euro lo dichiari (quadro RW Unico)

    comunque spero che entro la prossima dichiarazione 2012 tra me e Mauro si riesca a tirar fuori una guida semplificata 🙂

  • Mahario

    Salve.
    Ho creato la lettera in PDF per diventare cliente BCEE, ma ho visto che richiedono anche:
    – Copy of the ID of the applicant certified by an official authority- Banking reference from the usual bank of the applicant confirming a trusting relationship with this bank- Residence justification- Proof of origin of funds

    Non basta la copia della Carta di Identità? E nel caso la copia della C.Identità deve essere certificata?E gli altri 3 documenti come me li procuro, in particolar modo la “Proof of origin of funds”?Grazie a chi potrà e saprà rispondermiP.S.: da quanto deve essere il francobollo per spedire la lettera in Lussemb.?

  • dal momento che non richiedono un notaio o avvocato, penso che sia sufficiente un’autentica della CI fatta presso l’anagrafe in bollo (14,62) così come era possibile in passato con PostFinance.

    per la Proof of origin of funds, se hai redditi da lavoro dipendente o pensione penso che è sufficiente un documento come il contratto di lavoro ad esempio (devono solo constatare che non stai riciclando denaro illecito.)

  • DAVE

    mahario,,io ho aperto un conto presso BCEE e mi trovo molto bene…..posso sapere da dove scrivi?così ti posso dare suggerimento in proposito….ciaoo

  • DAVE

    ALLA BCEE E’ NECESSARIO INVIARE UNA FOTOCOPIA BUSTA PAGA,BOLLETTA ELETTRICA O SIMILARE,CONTO CORRENTE CON DEPOSITO TITOLI–NON AUTENTICATE–GLI ALTRI DOCUMENTI POSSONO ESSERE AUTENTICATI ANCHE PRESSO IL CONSOLATO ONORARIO DEL LUSSEMBURGO IN CORSO EUROPA A MILANO,IL TUTTO GRATUITAMENTE–

  • Giovanni Web

    Salve,

    ho appena creato il PDF con la BCEE, però mi sono accorto che esistono diversi tipi di conto, ad esempio Sight account e Saving account, che differenza c’è? Quali documenti avete inviato? Da chi li avete fatti autenticare? Quanto tempo ci mettono per aprire il conto?

    Grazie a tutti voi.

  • DAVE

    giovanni ,,io ho aperto il conto..adesso ti spiego poi se hai dubbi non farti problemi a chiedere…devi aprire entrambi perchè abbinato al deposito deve essere aperto un conto e un deposito titoli anche se non lo utilizzi….il conto ha una spesa annua modesta di 8 euro il conto deposito di 1,5 euro annuo…..i documenti li ho fatti autenticare gratuitamente presso consolato onorario del lussemburgo a milano in corso europa…

  • Giovanni Web

    Grazie Dave,
    ma quindi hai dovuto creare 2 PDF?

  • DAVE

    compila x saving account in automatico poi ti mandano documenti anche per il conto

  • Mahario

    Scrivo dalla Puglia, e non ho bollette intestate a me, ma a mia moglie che è casalinga e quindi non posso nemmeno intestare a lei il conto, presumo… Insomma la vedo un po’ dura aprire un mio conto in Lussemburgo, forse faccio prima ad andarci io di persona… 🙂

  • penso che potreste aprire un c/c cointestato. certo, se hai la possibilità di andare di persona dovresti sicuramente avere meno problemi.

  • DAVE

    di persona sarebbbe meglio a questo punto…altriemnti opta x la svizzera…

  • DAVE

    mahario… comunque ti consiglio di scrivere una email sono sempre molto gentili e ti risponderanno sul da farsi,,,non farti problemi.,,..magari è sufficiente la sola busta paga….

  • Giovanni Web

    Ah, grazie, infatti così avevo fatto

  • Giovanni Web

    Mi hanno risposto via mail dicendo che non è possibile aprire il conto! Bah!

  • DAVE

    strano giovanni…….posso sapere cosa ti hanno detto di preciso e quelllo che tu hai scritto??grazie

  • DAVE

    giovanni web…..dimenticavo una cosa…..per caso hai scritto quanto avresti versato sul conto se te lo avessero aperto???

  • Giovanni Web

    No non mi pare, nel PDF non è riportato e comunque ho allegato busta paga ed estratti conto italiani… strano..

  • DAVE

    infatti mi sembra molto strano……mahhhhh….non ti hanno dato una motivazione???

  • Mauro Corradi

    secondo me dall’analisi della busta paga e degli estratti conti hanno dedotto che trattasi di potenziale cliente non facoltoso come gradiscono loro. Tu Dave sai benissimo che questa banca ti apre il conto solo se gli fai capire di depositare parecchie decine di migliaia di euro.

  • DAVE

    io gli dissi 50/60 k euro

  • Giovanni Web

    Ecco la mail
     
    Dear Sir,We regret to inform you that our bank is not in a position to accept your application for entering a banking relationship.Best regards
     
    insomma che faccio? la rifaccio? che dite?

  • DAVE

    non riesci a contatttare l’operatore…..che ti ha risposto??x avere un dialogo almeno….x capire cosa non andava,,,

  • Giovanni Web

    Ho risposto alla mail chiedendo qualche spiegazione, ma sinora nulla!
     
     
    insomma che faccio? la rifaccio? che dite?

  • Oralupo

    Segnalo per il lussemburgo anche advanzia bankitalia. Si fa tutto online e i rendimenti sono ottimi.. .
    Una curiosità,. . Una volta che su decidesse di riportare i soldi in italia come funziona? Un semplice bonifico al proprio conto? Tasse da pagare?
    saluti
    mauro

  • veramente sono anni che parliamo bene di Advanzia ( vedi http://piccolorisparmio.eu/index.php/tag/advanzia ).

    ti confermo che non devi far altro che richiedere il bonifico al tuo conto per riprendere i tuoi soldi, mentre la tassazione è quella ordinaria in Italia secondo l’aliquota IRPEF della tua fascia di reddito.

  • Dade

    OPPURE IMPOSTA SOSTITUTIVA DEL 20%….??GIUSTO??

  • Mauro Corradi

    giusto, però al momento è ancora al 27%. Vedremo se dal 1 gennaio p.v. passerà realmente al 20%. Di questi burocrati non mi fido mai fino a fatto compiuto.

  • Agenproc

    Salve a tutti,
    sono spiacente ma anche a me è stato risposto che la banca (BCEE) non è in grado di accettare la mia richiesta… Peccato..

  • Robert_mckensee

    Salve a tutti, non sono molto pratico di finanza, tuttavia vorrei un consiglio.
    Leggendo giornali esteri temo che l’Italia possa fare una fine non buona…

    E da piccolo risparmiatore che ha fatto sacrifici mi darebbe veramente fastidio se dovessi rimetterci sopratutto pensando ai barbagianni in parlmento mantenuti da noi…va beh

    Volevo chiedere, un conto in lussembrugo fatto alla luce del sole che garanzie mi darebbe in caso malaugurato di default o di prelievi forzati (stile ’92) o patrimoniali?

    Basta un bonifico per i trasferimenti? Dovrei dichiarare qualcosa?

    Grazie a chi rispondera.

  • Dade

    mahhh..mi sembra strano…hai inviato copia del tuo estratto titoli??

  • DAVE

    quanto hai dichiarato di voler depositare su un evntuale conto presso BCEE?

  • per la prima domanda, ne parliamo qui
    http://piccolorisparmio.eu/index.php/crisi-e-default-quali-opzioni-per-i-piccoli-risparmiatori.html

    per la seconda, fai sicuramente tutto via bonifico e l’anno prossimo dichiari gli interessi percepiti e i movimenti Italia-estero fatti.

  • Giovanni Web

    Sarà che a noi italiani non ci sopportano più.. eppure disse di voler depositare 100 k… secomdo me è il funzionario che deve avere qualche problema, direi di provare a mandare qualche mail più in alto.. o riprovare fra un po’ !

  • Agenproc

    Sì, ho mandato tutta la documentazione da loro richiesta, anche se non avevo indicato quanto avrei depositato. Gli ho riscritto stamattina.

    Se mi rispondono vi farò sapere.

  • Dademi1

    una domanda per massimiliano……ho sottoscritto un fondo comune della BCEE il quale erogherà una cedola annuale che dovrò dichiarare l’importo nel quadro RM di UNICO e paghare aliquota del 20%….dico giusto massimiliano??grazieee

  • Dademi1

    una domanda per massimiliano……ho sottoscritto un fondo comune della BCEE il quale erogherà una cedola annuale che dovrò dichiarare l’importo nel quadro RM di UNICO e paghare aliquota del 20%….dico giusto massimiliano??grazieee

  • pietro

    a me hanno posto dei paletti non indifferenti, con questa mail di oggi 28/11
    avevo compilato il form online, ma non aveva creato il pdf, ho scritto per informazioni e mi hanno risposto così:
    1) soglia d’ingresso alta
    2) documenti (730, busta paga) richiesti tradotti ufficialmente (l’italiano non lo vogliono)
    se se la tirano … peccato mi dava fiducia
    forse ho sbagliato ad indicare l’agenzia di place de metz (credo sia la sede principale)
    keytrade luxembourg mi ha invece subito mandato i documenti da compilare, qualcuno la conosce? c’e’ da fidarsi? i costi mi sembrano molto convenienti
    keytrade svizzera non mi ha invece risposto

    Mail di BCCE
    “Dear Mr XXXXX,
    First we want to thank you for your interest in our Bank.We have to inform you that the minimum amount to start the business relationship with our bank is 100.000 eur. 50% of that amount has to be invested into investment products like funds, bonds, shares or etf’s.All the other requirements to start a business relationship with our bank are hedged to this e-mail.If you chose to start the relationship by postal mail, the documents we send to you for signature have to be certified by an official authority like an embassy, notary, police office….
    Please confirm us the declaration about the beneficial ownership of the funds by supporting documents like for example your last tax declaration and a copy of a document showing us your actual employment activity. (Every document has do be translated into English, German or French language by an official translator.).Thank you to give us even information about the total amount you wish to transfer to our bank.
    For any further information you can reach me by phone too at the number: +352 4015 3678 / 3682Best regards,

  • ivan

    Buongiorno a tutti, complimenti x il forum innanzitutto, molto interessante.
    io scrivo perchè cerco qualcuno che gentilmente mi dia delle delucidazioni o link ..per quanto concerne l’apertura di c/c a panama. dovrei movimentare delle somme per rischio defoult, sono somme consistenti, e mi pare di capire che non sia possibile farlo in “riservatezza” vero? ci sono istituti bancari affidabili e riservati??
    mille grazie

  • non abbiamo indagato ancora questa location offshore.

  • ivan

    que suerte!  help 

  • come mai proprio Panama?

  • Aleales

    ciao Ivan sono Alessandro…avrei anch’io le tue esigenze..sei riuscito a venirne a capo in qualche modo?
    se hai qualche info da passarmi ti ringrazio anticipatamente.

  • Pettya

    Salve, vorrei sapere se è ancora avviabile questo tipo di conto e come procedere eventualmente…Grazie!

  • Giovanni_lux

    Panama era uno dei classici paradisi fiscali, complice la non cooperazione in materia di fiscalità e segreto bancario. Da qualche tempo sono usciti però dall’elenco dei Paesi blacklist, avendo firmato convenzioni contro le doppie imposizioni e accordi di scambio informazioni con numerosi Stati tra cui l’Italia.

  • Giovanni_lux

    BCEE offre ovviamente ancora un conto deposito libero, ad un tasso che si è ulteriormente ridotto. La procedura è sempre quella.

    Se non sei un cliente eccessivamente “interessante” (dal loro punto di vista), eviterei di perdere tempo con loro e andrei altrove (BIL.lu o ING.lu se vuoi una banca standard, o il più remunerativo advanziakonto.com).

    Se vuoi tentare lo stesso, pur ignorando se le domande transitino direttamente alle filiali o vengano riviste precedentemente… eviterei di specificare le filiali presso i centri commerciali che hanno un sacco di lavoro e non sempre sono gentili (Auchan, Concorde, Cactus). Esperienza personale presso la sede dell’Auchan, e confermata dal personale stesso di altre sedi della banca. Mi son trovato personalmente meglio con la filiale “Centre”. Place de Metz è la filiale con la sede storica, con la torre alta che si vede nelle foto del Lussemburgo.

    PS a mio parere, visto che dal 2015 il Lux non avrà più il segreto bancario, non faranno più tanto gli schizzinosi…

  • Marcello

    Ciao, approfitto ancora…… guardando il sito di BIL.lu mi sembra di capire che si può accendere a distanza ma gli interessi in euro sono ora a 0,40% che è pochino. Mi sai dire per cortesia che costi ha BIL tipo bonifici ingresso/uscita, apertura, chiusura etc?
    Grazie ancora!

    Marcello.

  • Giovanni_lux

    I costi dipendono dal tipo di conto, c’è tutto sul sito (io ho delle condizioni di favore perché lavoro in banca). Scordati rendimenti elevati da BIL, BCEE, ING.lu, BGL e in generale sulla maggior parte conti di deposito lussemburghesi, con qualche eccezione se ti senti coraggioso – ad es., BES Luxembourgo o Caixa General de Depositos Luxembourg ma hai la garanzia di deposito dello Stato della casa madre (Portogallo) 🙂

    Aggiornamento: a fine 2014 BES (Banco Espirito Santo) Luxembourg è difatti fallita, l’attività è ripresa con Novo Banco

  • Giovanni_lux

    Segnalo che anche la BGL BNP Paribas – http://www.bgl.lu – ha un conto online gratuito apribile via web, denominato NetAgence, in lingua inglese, tedesca o francese, apparentemente anche per non residenti in Lussemburgo e Paesi limitrofi.

  • grande segnalazione! ho provato a compilare la scheda ma si incastra sull’occupazione se si indica un qualunque committente fuori Lussemburgo… riproverò, intanto grazie!

  • Mauro Corradi

    è apparentemente apribile online anche per i non residenti come l’omologo francese che sta nascendo dalla incorporazione di Cortal Consors. Grande Bnp Paribas! Speriamo che sia da esempio a tutti gli altri grandi gruppi bancari europei.

  • Mauro Corradi

    sembrerebbe che il gruppo Bnp Paribas, ove presente nel mondo, consenta l’accensione da remoto anche agli stranieri. Qualcuno che conosce il tedesco è in grado di confermarmi l’accendibilità a distanza per noi italiani di questo conto in Germania?
    https://www.consorsbank.de/ev/-?docId=1082603

  • Giovanni_lux

    Ho dato un’occhiata e si può, ma le principali limitazioni sono

    – identificazione consueta con Postident, cfr https://wissen.consorsbank.de/t5/Feedback/Registrierung-ohne-Post-Ident/td-p/27616

    – SIM tedesca necessaria per i PIN operativi via cellulare (altrimenti c’è una soluzione alternativa, penso classico token, da ordinare)

    Fondo di garanzia francese e non tedesco (non è una società a se stante, ma filiale tedesca di BNP Paribas S.A.)

  • il_velista

    salve, posto qui perchè è la discussione più attiva nelle ultime ore, ma vado off topic (chiedo scusa).
    sto pensando di chiudere i conti PF e bonificare tutto sul cc bancario italiano da cui i soldi sono partiti qualche anno fa per la “vacanza” oltralpe.
    qualcuno che avesse eventualmente già fatto questa operazione, ha incontrato problemi, intoppi, seccature? o, molto semplicemente, ha qualche suggerimento da darmi?.
    grazie.

    ciao

  • Mauro Corradi

    l’ho fatto due anni fa per conto di un mio cliente e non c’è stato problema alcuno, non c’era stato neppure bisogno di restituire il bancomat, tutto facile e veloce, il modulo di chiusura conto era sul loro sito

  • il_velista

    ok. e il lettore giallo? grazie

    ciao

  • penso che se disattivano il bancomat non c’è bisogno di restituirlo. comunque in passato quando l’hanno aggiornato per questioni di sicurezza, mi hanno inviato il nuovo chiedendo di rispedire (a spese loro) il vecchio con lo stesso imballo, in confezione pre-affrancata. efficiente ed ecologico.

    immagino ti istruiranno in merito in fase di chiusura.

  • il_velista

    ottimo, grazie anche a te.
    ciao

  • seratanera

    veramente si apre un banner ove si dice (traduco) Attenzione: l’offerta a distanza è solo per le persone fisiche residenti in GD Lussemburgo o nelle regioni di confine del Lussemburgo e che sono o saranno esercitare un’attività lavorativa nel Lussemburgo

  • quinti.dorado

    ho un conto alla BCEE e sono tranquillo per la sua sicurezza e solidità

  • quinti.dorado

    non credo che attualmente la BNP BGL voglia aprire un conto ad italiani dopo quello che successe con mani pulite, a me non vollero aprirlo malgado sia residente in Germania.La BCEE è la banca più sicura.2/1/2017(Trier)

  • quinti.dorado

    attualmente gli interessi che danno sono tutti uguali in tutte le banche quindi è meglio sceglierne una sicura come la BCEE(Cassa di Risparmio Lussemburghese)

  • quinti.dorado

    Ah dimenticavo di dirvi che per la dichiarazione al fisco come da legge comunitaria i vostri guadagni verranno trasmessi al fisco italiano come da accordi raggiunti tra gli stati della Comunità, come per me viene trasmesso alle autorità fiscali tedesche e sono tranquillo.

  • Giovanni_lux

    a me non facevano problemi ad aprirlo (sono residente a Lux), e avevo richiesto un mutuo. Non ho aperto da loro perché Raiffeisen e ING Lussemburgo mi offrivano meglio. E’ vero comunque che la BCEE ha il rating migliore delle banche lussemburghesi (AA+ Standard&Poors), è anche vero però che il fondo di garanzia dei depositi copre fino a 100 mila euro tutte le banche, inclusa Advanzia. Con il fallimento delle banche islandesi (avevano filiale in Lux) hanno pagato presto. Se sei residente in Germania, Commerzbank dava fino fine anno 200 euro se apri il conto da loro (ora solo 50 come ING-diba), ne hai approfittato? 🙂

  • quinti.dorado

    Gianni Lux , mi sono informato ieri alla GBL , conti balle, può aprire un conto in Lux chi è residente chi ha lavorato in Luxemburgo o chi lavora il Lux , non lo aprono a stranieri residenti all’estero io lo ho però lo aprii anni fa. informati delle nuove leggi comunitarie è cambiato tutto.Che poi li in Luxemburgo i costi sono maggiorati esempio una piccola cassetta di sicurezza in Germania costa 46 euro all anno in Luxemburgo 70euro ed altre cose…Lo ho anche alla Sparkasse già da anni…(già da anni lo chiesi un conto alla GBL-BNP Paribas ma mi dissero di no, suppongo per il fatto di mani pulite..scandalo di anni fa rimasero scottati.

  • Mauro Corradi

    se provi a testare la compilazione del form online ti accorgerai che se sei interessato al conto di investimento esso è accendibile ai residenti esteri di ogni parte del mondo, solo se desideri accendere il conto corrente questi è riservato, come scrivi tu, ai soli residenti lussemburghesi o che lì lavorano, ed è anche logico che sia così. Gianni Lux si riferiva quindi al conto investimenti.

  • Mauro Corradi

    Giovanni come sei messo con Nemea bank? Ho visto che è stata commissariata per gravi irregolarità, si può prelevare al massimo 250 euro al giorno e non si può più depositare, spero tu non abbia ancora aperto il conto. Tienici informati se puoi.

  • Giovanni_lux

    Ciao, ho chiuso a settembre 2015, non pubblicava i bilanci ed era uscito il warning della BCE. Da una chiaccherata informale con un amico in banca centrale là, riterrei sconsigliabile lasciare soldi nell’isola.

  • alfio1

    A proposito di Lussemburgo e di conti apribili da remoto, non so se qualcuno di Voi abbia ancora il vecchio conto Advanzia. Chiaramente, in questi ultimi anni, i rendimenti sono notevolmente scesi come anche per la maggior parte degli altri conti in tutta Europa. Volevo segnalare che nell’estratto conto di fine maggio 2017 ho letto di una promozione: chi effettua un versamento di almeno 5000 euro entro fine giugno 2017, riceverà un tasso lordo dell’1% sull’intero saldo del conto fino al 31.12.2017 (così ho letto sull’ultimo estratto conto mensile ricevuto) anziché dello 0,50% lordo (tasso ordinario adesso praticato per i già clienti). Sembra che questa offerta venga appunto fatta ai “già clienti” perché pare vi sia anche un’altra precedente offerta per i “nuovi clienti” (anche in tal caso viene riconosciuto l’1% lordo anziché lo 0,50 a chi apre o fa un primo versamento fino a giugno). Siccome però -a differenza dell’offerta per i nuovi clienti ampiamente reclamizzata anche sul sito della banca- di quella per i “vecchi clienti” non ho visto nessun altra notizia o dettaglio (solo -appunto- la comunicazione sull’ultimo estratto mensile di maggio 2017), vorrei sapere se qualcuno di Voi ha notizie più precise (e comunque Vi segnalo la circostanza se qualcuno ritenesse di voler approfondire e/o approfittare)

  • Mauro Corradi

    certo che ho il conto Advanzia, a un collezionista di conti come me (ne ho decine) non può mancare alcun conto che presenti condizioni di gratuità, soprattutto se estero e accendibile da remoto. Ti confermo la promozione contenuta nell’estratto conto di maggio, probabilmente con il tasso allo 0,5% molti clienti avevano azzerato, o quasi, il conto, per cui Advanzia ora tenta di recuperare il denaro uscito. Questo tipo di promozione non è una novità, quando avevo il conto arancio ricordo che pure Ing Direct usava saltuariamente avanzare questo tipo di promozione ai vecchi clienti.