pr-logo

Conto offshore nella Repubblica Dominica

Scritto da

1 Marzo 2010   |   Conti Correnti

Conto offshore nella Repubblica Dominica

Come anticipato nei commenti del post sulle banche non autorizzate, recensiamo una delle prime banche offshore che abbiamo individuato che hanno sede nei caraibi ed esattamente nella Repubblica Dominica (da non confondere con la Repubblica Dominicana).

Il nome della banca è Griffon Bank Limited e presenta un sito istituzionale molto curato e documentato, con versioni in quattro lingue: inglese, spagnolo, francese e tedesco.

Per quanto riguarda la “carta d’identità dell’istituto è possibile identificare con pochi click:

  • la sede legale, situata nell’isola, con tanto di numeri di telefono e indirizzi e-mail
  • la licenza sotto cui è autorizzata ad operare dal 1997 è quella della succitata repubblica, datata 1996 (Offshore Banking Act 1996)
  • indicazione chiara degli amministratori della banca (nomi e cognomi)
  • bilanci finanziari fino al 2007 (l’ultimo è stato ratificato lo scorso 15 luglio dalla PriceWaterHouseCoopers)

mentre informazioni specifiche sui conti di appoggio a disposizione per facilitare i trasferimenti bancari restano riservate per i soli correntisti.

Conto corrente

E’ possibile aprire un conto corrente (privato o business) presso la Griffon Bank compilando il form e inviandolo via posta presso i loro uffici. Anticipandoli via fax la procedura verrà immediatamente presa in carico (la banca è attiva 24h/7) e se la richiesta viene accolta si riceve immediatamente il numero di conto sul quale si dovrà versare una cifra minima di 5000USD.

Al form andranno allegati:

  • una copia certificata del passaporto e di un secondo documento identificativo (ad esempio la patente di guida) per ogni intestatario del conto, includendo nel documento i riferimenti ove rintracciare il certificatore
  • un estratto conto bancario in originale in cui possa evidenziarsi il nome o i nomi degli intestatari del conto che si vuole aprire
  • una fattura o bolletta in originale per ogni intestatario che provi l’indirizzo inserito nel form

Non appena la banca riceve tutta la documentazione via posta e verifica l’accredito, invia al domicilio del correntista un pacco cliente contenente i tre livelli di sicurezza previsti per la gestione del conto dalla banca: un login personale, la password, il token (Digital Signature). Nel form è possibile specificare diversi indirizzi cui inviare le tre informazioni.

L’accesso online al proporio conto permette di monitorare tutti i movimenti, disporre di trasferimenti internazionali, effettuare cambi tra valute (0,01% di commissione), depositare ulteriori somme oltre che comunicare con la banca in una delle quattro lingue supportate.

Il conto ha un costo mensile di 10USD, cui si aggiungono i costi per i trasferimenti di denaro:

  • per bonifici in ingresso, provenienti dai conti di fiducia della banca, il costo previsto è di 10USD
  • se provenienti da altro conto, il costo sale a 50USD
  • il trasferimento dal conto a una carta di credito ricaricabile è di 5USD
  • per i bonifici standard in uscita (con accredito entro 3gg lavorativi), viene applicata una commissione dello 0,1% sull’importo (minimo 35USD, massimo 150USD)
  • per i bonifici urgenti (con accredito entro 1gg lavorativo), la commissione sull’importo sale allo 0,2% (minimo 50USD, massimo 300USD)

Per i bonifici in uscita, a seconda del percorso che viene stabilito tra circuiti bancari e conto di destinazione, possono applicarsi ulteriori costi che possono arrivare sino a 61USD per singola movimentazione.

Carta di credito

Come carta di credito ricaricabile, si può scegliere tra VISA e MASTERCARD con diversi livelli di servizio (dal base all’oro) che fanno variare il costo di emissione tra i 50USD e i 300USD. Da considerare che è prevista anche l’emissione di MAESTRO (50USD) o MASTERCARD (100USD) anonime.

Prima dell’emissione si deve essere già correntsti ed è necessario che sul conto sia presente una cifra compresa tra a 1200USD e 7000USD a seconda della carta scelta. L’utilizzo come POS è privo di costi, mentre si paga 1,5EUR al mese per l’estratto conto ricevuto via e-mail.

Conti di deposito

Il conto corrente non prevede riconoscimento di interessi (non ho trovato alcuna indicazione per la verità), ma sono disponibili dei conti di deposito liberi e vincolati con interessi davvero elevati che possono essere aperti e gestiti dai correntisti senza ulteriori costi.

Il deposito libero prevede un preavviso su eventuale recesso di almeno un mese e riconosce l’interesse del 3,25% se gestito in euro.

Se si opta invece per il conto di deposito vincolato, l’interesse sale e di molto; per i soli conti in euro abbiamo:

10-49.9k per 12 mesi, un interesse del 4,25%
50-99.9k per 12 mesi, un interesse del 4,50%
100k+ per 12 mesi, un interesse del 4,75%

10k-49.9k per 24 mesi, un interesse del 4,50%
50k-99.9k per 24 mesi, un interesse del 4,75%
100k+ per 24 mesi, un interesse del 5,00%

Il contratto che va accettato durante la sottoscrizione è presente a questo link.

Dati i diversi costi applicati, per beneficiare in modo proficuo degli interessi elevati, va considerata una cifra di un certo rilievo. Per chi ha la possibilità, è possibile però ottenere un servizio di un certo rilievo che può essere gestito autonomamente senza intermediari o fiduciarie.

Facciamo un esempio:

  • apriamo il conto con investimento di 10k USD
  • trasferito tramite conto di fiducia (-10USD)
  • chiediamo una VISA electron (-20USD) per eventuali prelievi
  • vincoliamo a 12 mesi (-120USD di canoni) la somma restante (*) per avere il 4,25%

Dalla cifra iniziale restano quindi 9850USD (*) che renderanno 418,6USD: l’interesse effettivo sui 1
0k iniziali sarà quindi del 4,19% (lordo) sul quale si applicheranno poi ritenute in dichiarazioni dei redditi.

Chiaramente al discorso va applicato anche il rischio di cambio EUR/USD, dal momento che il dollaro è la  valuta di riferimento per la banca, tuttavia il gioco potrebbe valere la candela.

anonime

Scritto da Massimiliano Brasile

Massimiliano Brasile

Ingegnere, autore di svariati articoli tecnici nel settore IT, appassionato di finanza personale, crawling e android. Vedi il profilo anche su Google+.

1 Marzo 2010   |   Conti Correnti

Tags: , , , ,